22/11/2017 02:55
DISCARICA MONTEFREDDO: NESSUNA BONIFICA E PER IL COMUNE MULTA DI 200MILA EURO OGNI SEI MESI

DISCARICA MONTEFREDDO: NESSUNA BONIFICA E PER IL COMUNE MULTA DI 200MILA EURO OGNI SEI MESI

 Il M5S pugliese scrive a D’Ambrosio: “Il Comune richieda subito il potere sostitutivo della Regione”

A Santeramo in Colle, in località Montefreddo, insiste una delle 12 discariche abusive di Puglia sulle quali pende una procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea. In pratica ogni sei mesi il comune si vede multare di 200mila euro, fino ad avvenuta bonifica dell’area. Il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Mario Conca, insieme agli attivisti di Santeramo 5 Stelle, ha scritto al primo cittadino santermano D’Ambrosio per chiedere aggiornamenti sullo stato dei lavori e di investire del problema la Regione, al fine di evitare ulteriori salassi per le tasche dei cittadini.
“Nel novembre 2012 la Regione Puglia ha concesso al comune di Santeramo la somma di 600mila euro per i lavori di bonifica della discarica, ma solo nel marzo 2015 è stato approvato il Piano di Caratterizzazione. – dichiarano Conca e i 5 stelle santermani – Nella nostra lettera chiediamo al sindaco di conoscere lo stato di avanzamento dei lavori, affidati nel giugno 2015 alla SONDAG S.R.L., e procedere con urgenza al fine di evitare ulteriori sanzioni.”

Con la legge di stabilita cdl 2016, infatti, il Governo ha previsto il diritto di rivalsa nei confronti delle amministrazioni inadempienti, attraverso minori trasferimenti alle casse comunali.

“È assurdo – proseguono i 5 stelle – che le incapacità di questa amministrazione debbano ricadere sulla tasche dei cittadini di Santeramo. Se i lavori non procedono, e data l’urgenza dovuta anche alle criticità ambientali riscontrate, il Comune richieda subito il potere sostitutivo della Regione, ai sensi dell’art. 250 del D.lgs. 152/2006, cosicché – concludono – la messa in sicurezza e la bonifica dell’ex discarica comunale diventi responsabilità della Regione, svincolando il comune dalla responsabilità di eventuali ulteriori inadempimenti”

2 commenti

  1. riccardo vitulli

    brava nicla, condivido.

  2. nicla plantamura

    ma che brutto articolo, sembra scritto da un bambino rancoroso: non c’è stato nessuna multa!!
    per i 5 stelle: era meglio che accettavate il dicastero dell’ambiente regionale, piuttosto che alimentare ste chiacchiere, perchè chiacchiere sono: e basta dire che voi siete belli e gli altri brutti e che on vi alleate con nessuno, visto che vi siete alleati con Farage.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*