04/10/2022 11:52
COSTITUITO IL  “COMITATO PER LA TUTELA DEGLI AZIONISTI DELLA BANCA POPOLARE DI BARI

COSTITUITO IL “COMITATO PER LA TUTELA DEGLI AZIONISTI DELLA BANCA POPOLARE DI BARI

Le associazioni dei consumatori ADUSBEF, CODACONS, CODICI, CONFCOSUMATORI ed UNIONE NAZIONALE DEI CONSUMATORI hanno costituito un Comitato per la tutela degli azionisti della Banca Popolare di Bari.

Il Comitato avrà il fine di tutelare specificatamente gli interessi dei risparmiatori coinvolti, attraverso una molteplicità di azioni, alcune delle quali sono descritte in via esemplificativa:
1) chiedere e costituire un tavolo di conciliazione per negoziare accordi, finalizzati a cercare soluzioni per risarcire i danni che i soci stanno subendo;

2) Costituire un gruppo numeroso per coordinarsi e contare di più nelle assemblee: è utile poter essere tanti perchè, ad esempio, alcuni diritti possono essere esercitati solo se si raggiunge un numero minimo;

3) Verificare il valore effettivo delle azioni BPB, sia ad oggi e sia nel passato;

4) Verificare l’esistenza di investitori interessati ad acquisire una partecipazione rilevante all’interno della banca, acquisendo le quote sociali degli azionisti componenti del Comitato, che siano ovviamente disponibili;

5) Verificare l’esercizio di possibili azioni di responsabilità in tutte le sedi, contro gli amministratori e la banca (anche ai sensi del d. lgs. 231/01).

A tale iniziativa aderisce anche la locale associazione CODACONS.

Pertanto, chiunque fosse interessato ad iscriversi e ad ottenere maggiori informazioni su tutte le proposte in cantiere, può rivolgersi presso la sede CODACONS di Santeramo in Colle in via Iapigia, 31.

3 commenti

  1. Non è’ corretto abbassare il valore di vendita delle azioni con ordine di vendita quando valevano 9,53€ per poi dopo mesi di attesa per la vendita le azioni subiscono il calo a 7,50€ per errori di gestione e quindi dopo mesi che si attendono i propri soldi si viene obbligati ad accettare il valore di 7,50€.
    Ritengo illegale che si è’ chiesto di vendere le azioni al prezzo di 9,53 quando la situazione era tranquilla, poi dopo che per mesi non sono state vendute dalla banca, accade che per gli errori di gestione dei vertici dopo qualche mese arriva una comunicazione che se si vuol vendere le azioni bisogna accettare il prezzo di 7,50€ . Ciò è illegale in quanto l’ordine di vendita e’ avvenuto in epoca anteriore al ribasso del prezzo. Già è una penalizzazione attendere tanto tempo per la vendita ma è’ illegale abbassare il valore delle azioni se si è chiesto mesi prima di venderle al loro valore di 9,53 € che era il valore di quel momento. Cortesemente se potete darmi una conferma alle mie perplessità in merito. Grazie Pasquale

  2. CODACONS Santeramo

    Buonasera sig. Ridolfi.
    Per aderirie all’iniziativa ed iscriversi dunque pure al Comitato, può rivolgersi presso la nostra sede di Santeramo in via Iapigia, 31 previo appuntamento chiamando uno dei seguenti numeri: 3333613802 – 3931383506.
    Saluti!

  3. ridolfi michele

    come si fa ad iscriversi al comitato anche io purtroppo sono possessore di azioni bpb.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.