01/08/2021 20:06
VIRUS: DAL SINDACO SOLO AGGIORNAMENTI NUMERICI

VIRUS: DAL SINDACO SOLO AGGIORNAMENTI NUMERICI

E’ importante dettagliare meglio il cammino del contagio, mediante parametri che aiutano a comprenderne la sua evoluzione.

Sono 78 i contagiati a Santeramo, dei quali alcuni ospedalizzati e altri in terapia intensiva. Tutta qui l’inadeguata informatica del Sindaco di Santeramo prof. Fabrizio Baldassarre. Tra qualche ora o tra qualche giorno – ovviamente, speriamo che non accada – altri numeri e basta. Così non va. La genericità mette ansia più di quella che abbondantemente è diffusa. Occorre una informazione più consona alla gravità della situazione che anche a Santeramo ha preso una piega molto preoccupante.

Se non è possibile conoscere i nomi dei contagiati perché le norme sulla privacy non lo consentono (per poi fare “citte citte menz’acchiazze” come è avvenuto per la scomparsa di un nostro concittadino), è importante dettagliare meglio il cammino del contagio, mediante parametri che aiutano a comprenderne la sua evoluzione.

Nello specifico: i contagiati vanno divisi per fasce di età, di sesso, di appartenenza a nuclei famigliari, di rioni, quanti sono gli ospedalizzati, quanti in terapia intensiva, ecc. Inoltre, molto interessante sarebbe conoscere, presumibilmente, le ragioni del contagio. Il Sindaco, sono certo, conosce i loro nomi e dove abitano. Provasse a chiedere perché e dove si sono contagiati, se usavano la mascherina, se osservavano il distanziamento fisico, se evitavano gli assembramenti, se curavano l’igiene personale.

Non per essere curiosi perché non c’è nulla nella storia di questa pandemia che possa suscitare curiosità bensì per allertare ulteriormente la cittadinanza ad essere accorta e responsabile atteso che molte persone continuano a comportarsi da strafottenti.

Sta mancando, allora, a livello amministrativo una strategia di informazione che non può essere colmata con il fb personale del Sindaco Baldassarre. Occorre ben altro che nei pensieri del primo cittadino di Santeramo continua a non esistere.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.