13/08/2022 21:08
SANTERAMO AL VOTO  : INTERVISTA AL CANDIDATO SINDACO VINCENZO CASONE

SANTERAMO AL VOTO : INTERVISTA AL CANDIDATO SINDACO VINCENZO CASONE

Anche la sfida elettorale di Santeramo sta per entrare nel momento più caldo .Per i cinque  candidati sindaco si aprono quindi gli ultimi giorni di campagna elettorale dopo i numerosi confronti pubblici.   Domenica prossima 12 giugno, gli elettori sono chiamati a scegliere  il primo cittadino e i consiglieri che li dovranno amministrare nei prossimi cinque anni. A Vincenzo Casone – candidato sindaco  abbiamo posto alcune domande

Scuola elementare, media e superiore frequentata?

Premetto subito, perché sento il dovere di farlo, che ho avuto la grande fortuna di avere lungo tutto il percorso di studi docenti di alto profilo professionale e umano a cui devo la solidità della mia formazione.Ho frequentato la scuola elementare Umberto I° dall’impareggiabile maestro Pierpaolo Benedettini.Ho frequentato la scuola media San Giovanni Bosco dove ho avuto insegnanti straordinari che mi hanno fatto amare le discipline umanistiche, in special modo la storia: hanno avuto la grande capacità di contestualizzare gli avvenimenti del passato, con costanti riferimenti all’attualità ed alla politica.Ho poi frequentato il liceo classico Publio Virgilio Marone di Gioia del Colle

Ultimo libro letto?

Il mio ultimo libro letto è stato pubblicato meno di un mese fa ed è un giallo: “La migliore bugia” del grande giurista Francesco Caringella, un viaggio dell’uomo attraverso l’uomo, che indaga sull’animo umano facendone emergere tutte le fragilità di cui anche chi è chiamato a giudicare deve tenere conto.

Animali domestici? Se sì, quale?

Abbiamo un cane barboncino femmina, che custodisce la mamma di mia moglie, perché non sopporta la solitudine. Ha lo sguardo di una bambina, riesce a cogliere i nostri stati emotivi in un modo incredibile ed è impossibile ignorarla

Ultima canzone nelle orecchie?

Come prima, Più di prima” ah ah ah!!! È il nostro motto d’altronde: riassume un concetto chiave della nostra campagna elettorale e della nostra visione politica: prendere tutto il meglio dal passato in una chiave migliore e lungimirante

Scorcio di Santeramo preferito?

Sicuramente la tenuta De Laurentis, è molto affascinante, con la sua mestosità, con il suo panorama mozzafiato,

Piatto santermano?

La parmigiana fatta con le nostre zucchine.

Santeramo nel 2030 sarà…(terminare la frase con non più di tre- quattro righe )

Santeramo nel 2030 sarà un paese inserito nei circuiti turistici pugliesi, considerato per le sue bellezze storico-artistiche e paesaggistiche e per i suoi grandi eventi che desidererei che divenissero dei grandi attrattori del turismo nazionale.

Cinque sfidanti per la carica di sindaco. Perché i suoi concittadini dovrebbero dare fiducia a lei e alle sue liste?

Dovrebbero votare noi per due motivi principali: abbiamo competenza ed umiltà. Siamo una squadra bellissima, della quale sono fiero. Le campagne elettorali sono faticose, ma noi ci siamo divertiti tanto! Ognuno ha dato il suo contributo a partire dalle piccole cose: allestimento del comitato, degli spazi per gli eventi, del trasporto delle casse, della costruzione e della stesura del programma. Non c’è nulla che abbia fatto da solo! Per questo sarò sempre grato ai miei amici e non potrò mai dimenticare la loro dedizione ed il loro altruismo. Ci sono ragazzi laureati, di grande livello culturale, ma soprattutto dalle spiccate qualità umana, garanzia per una piena disponibilità ai Cittadini durante il quinquennio di amministrazione.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.