OSPEDALE IN FIERA : “SERVE UNA FORTE PRESA DI COSCIENZA CONTRO QUELLO CHE STA ACCADENDO”

Nota del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo.

“Leggendo le carte, analizzando i dati epidemiologici, ascoltando le diverse interviste avevo già intuito che molte cose non quadravano e avevo – insieme ai parlamentari Marcello Gemmato e Raffaele Fitto e i colleghi consiglieri di Fratelli d’Italia –  chiesto al Ministro della Salute, Roberto Speranza, di inviare gli ispettori e al presidente Michele Emiliano di rispondere a dieci domande per far luce sull’Ospedale Covid nella Fiera del Levante, una struttura che appare totalmente improvvisata.
Ma dopo il sopralluogo di ieri, 1° febbraio, nella struttura ho capito che non bastano gli ispettori o qualche altra Istituzione che indaghi meglio. E’ necessario che, questa volta, ci sia una presa di coscienza da parte non solo dei medici e degli operatori sanitari, ma anche dei pugliesi.
Per quello che sta avvenendo nella Fiera del Levante sento davvero il dovere, come medico prima ancora che consigliere regionale, di non tacere e di fare un appello perché si sollevi forte lo sdegno contro queste operazioni, frutto di un’improvvisazione che non risponde a quello che serve alla Sanità pugliese. C’è bisogno di una pressione sociale che faccia riflettere i governanti per riportarli nell’alveo della buona amministrazione, che si fonda sull’efficacia, efficienza ed economicità su tutto quello che si programma e attua.
Invito, per questo, i medici, gli operatori sanitari, le organizzazioni sindacali, le società scientifiche a non stare in silenzio. Ad esprimersi su quanto sta accadendo. L’indifferenza non li renderà meno complici del potere”.

Check Also

CONDANNATO A DUE ANNI E TRE MESI PER OMICIDIO STRADALE AGGRAVATO IL CONDUCENTE DEL FURGONE CHE HA TRAVOLTO E UCCISO FRANCESCO NIGRO

Il 25enne di Matera, esclusivo responsabile del tragico sinistro costato la vita, a soli 35 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;