18/09/2021 17:44
“NO SCORIE”: SANTERAMO C’ERA?

“NO SCORIE”: SANTERAMO C’ERA?

Questa battaglia si può vincere con la più ampia mobilitazione popolare.

La protesta di cittadini, associazioni e comitati arriva in piazza, e unisce Puglia e Basilicata. I sit-in, nell’ambito della mobilitazione promossa dal comitato ‘No scorie Puglia e Basilicata’, si sono tenuti questa mattina a Altamura e Gravina in Puglia, a Laterza nel Tarantino, e in Basilicata a Matera e Oppido Lucano.

Domanda: Santeramo era presente? Dopo la seduta del Consiglio Comunale del 15 febbraio, al termine della quale è stato approvato un documento per respingere la proposta dio fare della Murgia un depositi di scorie nucleari, è logico pensare che i consiglieri proponenti di maggioranza e di opposizione, insieme al sindaco Fabrizio Baldassarre, fossero presenti.

A meno che il documento approvato non sia della serie “lanciato il sasso, nascosta la mano”.

Questa battaglia, alla pari di quella vinta negli anni ’60 quando la Murgia si liberò dal peso dei missili nucleari americani puntati sull’Unione Sovietica, si può vincere con la più ampia e perseverante mobilitazione popolare.

Perché non organizzare a Santeramo una grande mobilitazione popolare, ovviamente nel rispetto delle norme anti covid e, semmai, lanciando da questa nostra Città, una petizione popolare?

 

Un commento

  1. A dorm!

    Santeramo c’era?
    Non è che Santeramo non c’era, semplicemente non esiste!
    W i 5stelle!
    E buonanotte!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.