MISTERO INGIUSTIFICATO

Sono state informate le persone che hanno interagito con la persona che ha contratto il Coronavirus?

Nel pomeriggio di ieri, il Sindaco prof. Fabrizio Baldassarre, ha informato che una persona santermana è stata contagiata dalla “peste” del terzo millennio. Bisognava aspettarselo. Prima o poi sarebbe accaduto. Inevitabilmente. A questa persona, gli auguri più sinceri di Ogni Bene. Da ieri, allora, la paura per tutti i santermani si è fatta più vicina. A maggior ragione, ove ve ne fosse ancora bisogno, vanno messe in pratica le obbligazioni, più che i consigli, che ci sono state imposte. In generale, i consigli possono essere anche rifiutati, ma nel nostro caso, non è così. Sono imposizioni giustificate. Non giustificato, invece, è l’anonimato nel quale è stato blindata questa sfortunata persona. In regime di normalità, la privacy è sacrosanta; un po’ meno in situazioni eccezionali quando – penso – l’interesse individuale di tutela deve far posto ale inderogabili necessità collettive. Si badi, non è curiosità personale conoscere il nome. Nessuno di noi, credo ne abbia. Ma la conoscenza serve per mettere sul chi va là le persone che erano – e continueranno – ad essere nel giro della persona infettata. Posso immaginare che non sono soltanto i parenti stretti ma diverse altre persone con le quali quella colpita ha interagito negli ultimi giorni o nelle ultime due settimane in modi diversi, semmai facendo la spesa, andando al bar, ecc. Se proprio si vuole tenere nascosta l’identità, mi chiedo: le persone che sono entrate nel giro, sono state informate? E queste ultime, a loro volta, sono state invitate a fare altrettanto. Si stanno prendendo le obbligate e immediate precauzioni sanitarie? “Da un dente, lo sanno in trenta”, recita un vecchio adagio. Mi auguro che non sia così.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Check Also

COMUNICATO STAMPA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI BARI

            Il 23 maggio p.v. alle ore 11,00 nell’Aula Magna della Corte di Appello di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;