LETTERA APERTA AI CANDIDATI SINDACI

Lettera aperta ai Sigg.ri:

            Fabrizio Baldassarre- Michele D’Ambrosio- Michele Laquale- Camillo Larato-

            Franco Nuzzi- Giovanni Riviello

            Candidati Sindaci Elezioni Amministrative 2017- Santeramo

             

Oggetto: Richiesta

All’attenzione delle SS.LL. in indirizzo riportate, sottopongo quanto segue:

  • in comizio tenutosi di recente in Piazza Garibaldi è stato richiamato lo sradicamento totale di una pinetina (trenta- quaranta/quarantacinque piante) già appartenente agli anziani della nostra Casa di Riposo, zona Iazzitello;
  • da oltre due anni (24 febbraio 2015 ad oggi e continua) l’ex sindaco Michele D’Ambrosio si nega a qualsiasi chiarimento circa l’operazione comandata. Parimenti, pur sollecitato, non rende pubblici  gli atti autorizzativi allo sradicamento medesimo;
  • perdurando il rifiuto del D’Ambrosio a rispondere, con raccomandate R.R. datate 19 agosto 2015, Prefettura e Comando Forestale dello Stato- Sede Regionale di Bari- furono interessati alla questione.
  • Pari raccomandata (n.14971439477-3) fu rimessa, per conoscenza, allo stesso D’Ambrosio (da Ufficio Protocollo Santeramo registrata in ingresso al n.17366 in data 24/8/15)”.

Mai alcuna risposta è pervenuta.

La presente allo scopo di riscontrare se fra le SS.LL. esiste disponibilità a porre fine ad un silenzio che, sia sotto il profilo della trasparenza che del diritto alla conoscenza di atti amministrativi pubblici, non è accettabile.

Per comodità delle SS.LL., in calce rimetto elencazione degli atti da normativa richiesti per la concessione di autorizzazione all’abbattimento e/o sradicamento di piante.

Anticipatamente ringrazio.

                                                                             Pinuccio Lucarelli

                                                                     (pinucciolucarelli@libero.it)

Viareggio, 5 giugno 2017

 

Da Regolamento Regionale n. 10 del 30/06/2009, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia in data 26/08/2009 e R.R. 28/09/2005 n.24 concernente taglio di alberi presenti in centri urbani ricadenti in ZPS (zona protezione speciale), riporto:

 

Obbligo di regolamento comunale del verde e delle ordinanze sindacali atte a regolare l’abbattimento di piante;

  • domande di abbattimento, ipotesi di taglio, sradicamento ed ogni altra menomazione della capacità o potenzialità vegetativa delle piante da presentarsi all’autorità competente,
  • tagli ed espianti subordinati ad autorizzazione di ispettorati ripartimentali tenuti ad accertamenti delle condizioni che ne assicurino l’esistenza;
  • autorizzazione comunale previo parere vincolante del Corpo Forestale dello Stato;
  • attività di controllo da parte del Corpo Forestale dello Stato;
  • dovuta comunicazione del Comune alla Regione degli atti autorizzativi emanati per l’abbattimento dei pini e relativa relazione tecnica descrittiva;
  • per progetti di opere pubbliche indicazione analitica delle piante da abbattere e attestato di inesistenza di soluzione alternativa all’abbattimento;
  • istruttoria preparata dal Comune attestante motivazione dell’abbattimento;
  • esistenza di commissione istituita presso ogni Comune tenuta a segnalare infrazioni;
  • registro comunale delle piante abbattute senza autorizzazione ai fini della inedificabilità del suolo in cui esistevano;
  • segnalazione agli Organi di Vigilanza ed accertamenti trasgressivi.

 

Check Also

COMUNICATO STAMPA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI BARI

            Il 23 maggio p.v. alle ore 11,00 nell’Aula Magna della Corte di Appello di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;