19/08/2022 21:40
INCIDENTE NEL TREBBIA: UNO  DEI 4 RAGAZZI MORTI  ORIGINARIO DI GINOSA E  PARENTI A SANTERAMO

INCIDENTE NEL TREBBIA: UNO DEI 4 RAGAZZI MORTI ORIGINARIO DI GINOSA E PARENTI A SANTERAMO

Nella giornata dell’11 gennaio, tre ragazzi e una ragazza sono morti a causa un incidente avvenuto a bordo di un‘autovettura in provincia di Piacenza. L’auto è stata trovata sommersa nelle acque del fiume Trebbia. A perdere la vita Elisa Bricchi, fidanzata di Costantino Merli, lo stesso Merli, Domenico Di Canio e William Pagani. Merli, Di Canio e Pagani erano appassionati di musica trap. I primi due, con lo pseudonimo di Milion$ e Dome, scrivevano e interpretavano i propri brani. Il terzo, “Wollas”, faceva invece da produttore. Una tragedia che ha sconvolto quattro   famiglie. Giovani pieni di gioia, che ora lasciano un vuoto incolmabile in coloro che restano. Un dolore immenso dei genitori, dei familiari, degli amici.Dolore immenso anche per i familiari santermani di Domenico Di Canio e  la nonna Orsola Lillo originaria di Santeramo. “Il Dome” come lo chiamavano gli amici aveva 22 anni. Era nato a Ginosa e  aveva inciso numerosi brani. Da circa una decina d’anni la famiglia da Ginosa si era trasferita nella provincia di Piacenza. Carmelo, papà di Domenico, appassionato di elettronica, aveva frequentato negli anni ottanta l’Ipsia di Santeramo . E tutti gli zii e cugini e familiari , sparsi in Puglia, si uniscono al dolore di Pina, Carmelo, sua sorella Carmen, la nonna Orsola Lillo,  per la prematura scomparsa di Domenico Di Canio e dei suoi tre amici, tutti appassionati di musica: <<Non ci sono parole che possono alleviare il dolore di una madre o di un padre che hanno perso un figlio in così tenera età. Un brutto incidente stradale se lo è portato via dalla nostra vita terrena. Come diceva il filosofo Ralph Waldo Emerson: “La vita è un viaggio, non una destinazione”, noi vogliamo pensare che Domenico, ora, insieme ai suoi quattro amici abbia intrapreso un lungo viaggio verso altri orizzonti..>>

Un commento

  1. Preghiamo per questi ragazzi e alle loro famiglie esprimiamo le nostre più sentite condoglianze.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.