27/06/2022 02:17
IMPORRE OBBLIGO MASCHERINE ALL’APERTO
Persone indossano la mascherina all'aperto per l'obbligo che entra in vigore dalla mezzanotte, Padova, 26 novembre 2021. ANSA/NICOLA FOSSELLA

IMPORRE OBBLIGO MASCHERINE ALL’APERTO

Occorre l’ordinanza del sindaco.

Il nutrito cartello della Murgia Incantata che si concluderà giovedì 6 gennaio 2022 con la discesa dei Re Magi e della Befana merita un esame attento e preventivo per evitare il diffondersi del contagio. Credo che questo esame sia stato ed è all’attenzione degli organizzatori per evitare di “versare lacrime di coccodrillo”. Negli anni scorsi, l’articolata orchestrazione delle iniziative di Natale ha fatto da richiamo all’irresistibile fascino che l’atmosfera natalizia sa offrire, favorendo ampia partecipazione popolare che, quest’anno, purtroppo, contrasta con la necessità della prudenza che va osservata con senso di responsabilità. Giacché Santeramo continua ad essere al vertice dei Comuni della Citta Metropolitana di Bari per numero di contagi, vanno individuati utili accorgimenti per tenere sotto controllo gli affollamenti. Sinora non abbiamo letto nulla da nessuna parte. L’ingresso nel Palazzo Marchesale che rappresenta il baricentro delle iniziative natalizie, ad esempio, deve essere contingentato; l’igienizzazione degli ambienti deve essere eseguita giornalmente e, nei giorni festivi, anche più volte; il presidio di volontari dovrà essere permanente perché il distanziamento sociale sia osservato e per evitare assembramenti anche di piccole dimensioni; i diffusori di materiale igienizzante, copiosi e alla portata di tutti. Sicuramente vanno individuati altri accorgimenti perché il Natale sia per tutti un bel ricordo e non un’occasione per averlo in mente per altre scongiurabili evenienze. Non da ultimo, anzi prima di tutto, è molto importante e necessario che il sindaco di Santeramo emetta ordinanza per l’obbligo della mascherina all’aperto e di farlo osservare nelle vie centrali, nel centro storico e in tutte le strade interessate da iniziative natalizie. Molti Sindaci in Italia hanno già deciso in tal senso.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.