GARANTE REGIONALE DIRITTI DEL MINORE BANDO PER UNA NUOVA CULTURA DELLA SESSUALITA’ NELLE SCUOLE

Una nota del Garante regionale dei diritti del minore Ludovico Abbaticchio.
“Presso la Camera dei Deputati è stato presentato il rapporto” INDIFESA” di Terre des Hommes in occasione dell’ottava giornata mondiale delle Bambine e delle Ragazze, contenente i dati Interforze degli anni 2017 -2018.
Sono dati poco rassicuranti per la Puglia , nel 2018, purtroppo, rispetto al precedente rapporto 2017, sono triplicati i casi di pornografia minorile ( da 6 a 16 casi), diminuiti quelli relativi alla prostituzione minorile ( da 7 a 3) ed il 93% delle violenze riguardano bambine e ragazze.
Ugualmente preoccupante (anche se diminuito del 9%) è il dato che riporta il numero di maltrattamenti in famiglia.
Sono dati preoccupanti ma esistono da anni e il nostro Paese e le Istituzioni preposte sui temi dell’educazione alla salute ed alla sessualità, sono sempre in ritardo
Spesso dilaga la cultura della falsa morale e del “non voler vedere” che impedisce l’emanazione di leggi e programmi operativi per la realizzazione di corsi permanenti nelle scuole dedicati a docenti, genitori e studenti.
Al contrario, sono convinto, che l’educazione alla salute psico-fisica dei minori e quella della sessualità e del contrasto alla violenza di genere possono in parte contrastare questa piaga sociale.
Come Garante proporrò un bando sperimentale per la formazione di docenti, genitori e operatori della salute su questi temi. Intendo creare un gruppo di lavoro in collaborazione con la Presidenza del Consiglio regionale che scriva una proposta di legge finalizzata all’educazione alla salute nelle scuole affinchè diventi materia d’insegnamento fondamentale come la storia, la geografia e la matematica.
Invito quindi tutte le istituzioni, a collaborare affinchè tutti i Servizi utili alla Salute dei Minori siano resi al più presto efficienti ed efficaci”.

Check Also

COMUNICATO STAMPA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI BARI

            Il 23 maggio p.v. alle ore 11,00 nell’Aula Magna della Corte di Appello di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;