…… E LA REGIONE BASILICATA DORME

La posizione di Cobas-Lp e Usb-Lp per trovare una soluzione all’annosa crisi del Mobile
imbottito Appulo-Lucano è da tempo focalizzata su due pilastri imprescindibili. Il primo è
costituito dall’esigenza di valorizzare il Divano Made in Italy e per raggiungere questo
obiettivo non si può non valorizzare il lavoro di chi produce il Divano Made in Italy. Mentre,
il secondo si concentra nel superamento della mono-cultura della produzione dei divani, in
quanto siamo convinti che ogni territorio tenuto in vita da una qualsiasi mono-cultura
produttiva, da cui dipende l’intero sistema economico, sia un territorio fragile e la minima
disfunzione all’azienda egemone genera effetti traumatici all’intero tessuto socio-
economico locale.
Per questo dalle Istituzioni abbiamo rivendicato lo stanziamento di risorse economiche,
non solo per l’innovazione del processo produttivo di Natuzzi Spa, ma per formare nuove
competenze professionali diverse dal tappezziere e dintorni. Quindi, apprezziamo che
Regione e Arpal Puglia abbiano finalmente avviato il Progetto Gol, con cui si darà la
possibilità ai cassintegrati pugliesi di acquisire competenze di Antennista, Tecnico per la
gestione dei rifiuti, Addetto alla segreteria, Pizzaiolo, Cassiere, Tecnico della logistica
portuale e tante altre professioni ricercate dai mercanti. I corsi si terranno nel periodo 12
giugno-12 agosto 2023 e avranno durata da un minimo di 70 ore ad un massimo di 210 h.
Inoltre, è prevista un’indennità di frequenza di 6 Euro ad ora.
Tuttavia, la crisi del Mobile imbottito non coinvolge solo la Puglia, ma anche la Basilicata.
Che fa dunque l’Amministrazione regionale lucana a riguardo? Nulla. Non partecipa alle
Cabine di Regia istituite per monitorare la situazione della Natuzzi Spa, non si occupa di
costruire un’alternativa alla mono-cultura del Mobile imbottito, non sa che il territorio
materano, pullulante anni fa di piccoli, medi e grandi opifici in cui si assemblavano divani
per committenti di tutto il mondo, adesso è diventato un deserto occupazionale.
Pertanto, ancora una volta invitiamo l’Amministrazione regionale di Basilicata ad
interrompere il suo lungo torpore e operare a favore dei suoi rappresentati disoccupati,
cassintegrati e lavoratori a rischio licenziamento.
Cobas del Lavoro Privato Usb-Lavoro Privato

Check Also

A SANTERAMO LA PERSONALE DELLA GIOVANE PITTRICE TERESA ANNA MARIA PARADISO

Si terrà sino al prossimo 20 luglio “Dove Sto” tra immaginazione e fantasia. la mostra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;