DUE PER UN POSTO DI VICE SINDACO?

A contendersi il secondo gradino del podio amministrativa, vi sono il Sel e l’Udc che sponsorizzano rispettivamente Michele Cardascia e Tina Cacciapaglia.

 

Da novembre scorso quando il Sindaco D’Ambrosio dimissionò il Vice Sindaco Dott.ssa Dimartino, il nostro Comune è ancora senza Vice Sindaco. Si pensava che questa nomina sarebbe stata fatta poco ore prima della seduta del Consiglio Comunale di venerdì 13 febbraio quando è stata discussa la mozione di sfiducia al Sindaco, respinta all’unanimità dalla ricompattata maggioranza di centro sinistra. Così non è stato a conferma che vi sono ancora residue frizioni dentro e tra i partiti. A contendersi il secondo gradino del podio amministrativa, vi sono il Sel, che ha due consiglieri comunali, e l’Udc rappresentata dall’orfano Pietro Girardi, che sponsorizzano rispettivamente Michele Cardascia e Tina Cacciapaglia. La corda è ancora tesa e nessuno dei due pretendenti ha intenzione di mollare. Chi la vincerà? Forse tutte e due. Dagli spifferi delle finestre del Palazzo, come quelli ricevuti prima del Consiglio Comunale del 13 febbraio tutti confermati a seduta ultimata, sembrerebbe emergere il criterio della staffetta di vecchia memoria calcistica tra i campionissimi Rivera e Mazzola. In questo modo, la partita si chiuderebbe con il classico ics, quindi senza sconfitti e senza vincitori. Il problema, però, rimarrebbe ancora irrisolto nel senso che tutti e due i contendenti vorrebbero essere nominati per primo per poi cedere il testimone all’altro. Come andrà a finire? Forse il lancio della monetina potrebbe accordare pacificamente tutti per chiudere un incontro che da novembre 2014 ha già superato non solo i tempi supplementari e i calci di rigore ma anche la ragionevole pazienza degli spettatori santermani che erano e restano sgomenti per la gestione del potere in contrapposizione al servizio della Politica intesa come arte che risolve le difficoltà della Città.

 

Check Also

… a proposito del Trasferimento dell’Ufficio Tecnico comunale presso la struttura dei “Padri Riformati”!

In disparte ogni valutazione sulla opportunità di utilizzare un immobile di indubbio valore storico-culturale della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;