18/09/2021 18:45
DIRETTE STREAMING, INTERPELLANZA GIOVANNI VOLPE

DIRETTE STREAMING, INTERPELLANZA GIOVANNI VOLPE

Non possiamo che essere lusingati per questa iniziativa. Meglio tardi che mai.

Insieme all’interpellanza sulla presenza di nidi di processionaria nella pineta che costeggia via c.da Denora e a quella riguardante gli avvisi accertamento IMU e TASI, l’Avv. Giovanni Volpe, consigliere comunale di Forza Italia, ha presentato una terza interpellanza sulle dirette streaming del Consiglio Comunale. Non possiamo che essere lusingati per questa iniziativa perché, finalmente, un consigliere comunale si è accorto del fallimento di questa scelta compiuta dall’Amministrazione Baldassarre, denunciato su questo sito diverse volte. Meglio tardi che mai. Siamo pure contenti che nel corpo dell’interpellanza l’Avv. Volpe abbia ripreso e copiato alcuni tratti della nostra news del 23 gennaio senza citare la fonte, cosa che normalmente si fa. E come se, riprendendo questa interpellanza, trascuriamo di omettere il nome del proponente. Se stiano dando spazio a questa iniziativa, è perché siamo sensibili al problema ovvero che i lavori del Consiglio Comunale in diretta streaming sono appannaggio di pochi intimi.

Due le richieste che si leggono nell’interpellanza e che riprendiamo integralmente. L’Avv. Chiede di conoscere:

“se l’amministrazione è a conoscenza di quanto lamentato e della poco fruibilità dei cittadini santermani della diretta streaming, di quanto quest’ultima, come impostata, sia lontano anni luce da quei valori di pubblicità e trasparenza tanto decantata dall’attuale maggioranza durante la campagna elettorale, tanto che nel predetto artico si assume “Eppure, l’Amministrazione Comunale non cambia strada per avvicinare la cittadinanza alla vita amministrativa. La tiene lontana per precisa volontà politica. La gente non deve sapere, laddove vi fosse qualcosa da sapere. Sono numeri di poco conto che avrebbero già fatto riflettere a fare altre scelte. Ma, se sbagliare è umano, persistere è diabolico. Forse, nemmeno gli Amministratori conoscono questi numeri, illudendosi che le sedute del Consiglio Comunale sono viste e udite in lungo e in largo. Ma così non è.”, e chiede

“di informare il Consiglio Comunale sulle iniziative che intende adottare, per risolvere le problematiche sollevate della poca pubblicità e trasparenza che assicura la diretta streaming, così come impostata e se magari non sia necessario ricorrere ad altre forme di pubblicità e che forse sarebbe opportuno il ritorno alle dirette trasmesse sulle emittenti locali, sicuramente più fruibili dai cittadini”.

La predetta interpellanza, prima o poi, sarà discussa in Consiglio Comunale. Siamo affamati di curiosità per la risposta che l’Amministrazione Comunale si inventerà perché potrebbe essere capace di negare l’evidenza dei numeri.

Un commento

  1. Giovanni Volpe

    Nella mia interpellanza ho pienamente fatto riferimento all’articolo della testata giornalistica locale, indicando anche la data dello stesso ed gli ho dato rilievo, non copiando il contenuto, ma trascrivendolo virgolettato, attribuendolo all’autore e non al sottoscritto, ritenendo comunque di condividerne il pensiero. Mi scuso se ho urtato la suscettibilità di qualcuno.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.