01/12/2020 00:50
COVID: TUTTI A CASA… E FACCIANO IN FRETTA

COVID: TUTTI A CASA… E FACCIANO IN FRETTA

Oggi record nazionale dei contagiati.

I numeri di oggi sono spaventosi: oltre 7300 contagiati dal covid nelle ultime 24 ore. E’ record nazionale! Forse, domani stesso, sarà superato. Il virus non dà tregua. E’ urgentissimo provare a invertire la tendenza. Le misure governative risultano essere pannicelli caldi. Da qui a qualche giorno gli ospedali potrebbero esplodere. C’è caos e paura. Saggia decisione è il “Tutti a casa”. E facciano in fretta prima che sia troppo tardi. Per i controlli a tolleranza zero h24,anche l’Esercito.

 

3 commenti

  1. Franco Labarile

    Per il Sig. Franco Marsico
    La ringrazio per il suo secondo commento. Non si arrabbi per ” le mie idee confuse”. Cercherò di riordinarle. In genere preferisco evitare il ping-pong dei commenti. Lasciamo ai lettori la facoltà di sintesi finale.
    Un saluto sincero e… Buon Natale
    Franco Labarile

  2. Caro Crisanti il Paese non è un computer!
    Ieri Crisanti, uno dei più autorevoli virologi, l’ ha sparata grossa e immagino che le sue dichiarazioni siano anche una provocazione per tutta la classe politica finalizzata ad una più attenta ed incisiva gestione della Pandemia. Cosa ha detto Crisanti? Ha usato una metafora informatica dicendo cioè che si potrebbe approfittare della prossime vacanze natalizie per ” resettare” il Paese, caldeggiando così un nuovo lockdown di massa. Alla provocazione di Crisanti rispondo con altra provocazione. E cioè non c è bisogno di aspettare Natale per chiudere… Chiudiamo subito no? Ripeto la mia è una provocazione. Crisanti, forse senza volerlo, ha sollevato dalla scelta infelice i politici di turno che per un estate intera hanno fatto finta che tutto fosse passato. E quindi vai con ” il contagio della felicità ” dei napoletani, vai con le vacanze e crociere estere, vai con il Giro d ‘ Italia ecc..
    Le stesse persone che hanno allentato e aperto le frontiere oggi ci ripensano e in sordina fanno dire a Crisanti quello che loro pensano ma non dicono. Certo la paura della batosta elettorale è passata e magari ora potranno decidere meglio… Senza il timore di essere mandati via. Un saluto, Franco Labarile

    • Franco Marsico

      Ho grandi difficoltà ( ma è colpa mia ) ha capire il pensiero del Sig. Labarile. Leggo tante idee ma molto confuse. Gli chiedo se può analizzare la situazione a 360 gradi vedendo sia il bene primario ovvero la salute degli Italiani sia la problematica economia la gente che tutti i giorni si alza e va a lavorare ( credo che lei sia un pensionato, posso pure sbagliarmi). Chi prende decisioni come fa e fa sbaglia , ma è il compito di chi prende decisioni. Io non sono da nessuna parte cerco solo di seguire le disposizioni di chi ne sa più di me e spero che vengano fatte nell’interesse della collettività
      Franco Marsico

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.