15/06/2021 05:00
COVID: PECCATO NON ESSERE SVIZZERO!

COVID: PECCATO NON ESSERE SVIZZERO!

E’ proprio un altro mondo, anche se la Svizzera è dietro la porta di casa.

Questa mattina, nel corso della periodica conversazione telefonica con stretti parenti, già santermani veraci e attualmente domiciliati in Svizzera, ci siamo scambiate le nostre esperienze e conoscenze sullo stato dell’arte del contagio. Inevitabilmente questo argomento entra di “diritto” in ogni cosa che ci diciamo.

Allora, cari amici lettori, voglio condividere con voi quanto mi è stato raccontato e della cui verità non ho motivi di dubitare affatto perché quando si parla di covid non si usa il tono trionfalistico di tanti cacciatori che, se hanno abbattuto un fringuello, dicono – per farsi grandi – di aver portato a casa un carniere stracolmo di selvaggina.

Il covid è materia troppo seria e preoccupante per esagerare anche in minima parte.

Ebbene:

  • Il contagio in terra elvetica fa parte dei ricordi anche se tutta la cittadinanza continua ad osservare le norme anti contagio, uso della mascherina in primis;
  • Tutti sono stati vaccinati non negli hub ma nelle farmacie e presso gli studi dei medici di famiglia;
  • I vaccini Astrazenica e Johnson & Johnson non hanno mai varcato le frontiere svizzere;
  • Pfizer Moderna i soli vaccini utilizzati;
  • In televisione non vanno i virologi, come avviene in Italia quasi a gareggiare in presenza con il grandioso Pippo Baudo, ma ogni settimana è lo Stato che informa la cittadinanza sull’andamento del contagio;
  • Ogni mese lo Stato Elvetico dona a tutti i suoi concittadini cinque tamponi che fanno a casa; dal sesto in poi va pagato;

Scusate se è poco. E’ proprio un altro mondo, anche se la Svizzera è dietro la porta di casa ed è fuori dall’Europa. Dentro, allora senti la rabbia che sale e il dispiacere, esclusivamente per la cura del covid, di non essere cittadino elvetico. Per tutto il resto, mille volte essere italiano della Murgia barese.

In Italia, tutto il contrario grazie a quattro imbecilli che, fatto salvo la serietà e la competenza di Mario Draghi, tanto male continuano a fare agli Italiani.

La loro colpa è talmente immensa, e loro lo sanno pur facendo finta di non saperlo, che non hanno la faccia di dirci queste cose.

Per questa gente, Norimberga!!!

 

6 commenti

  1. Bravo Cittadino. Hai ammirevolmente azzerato un messaggio sbagliato. Dalla lettura del primo commento di Dibattista ho capito la stessa cosa che avevi capito tu. Non dovevi scusarti se Dibattista ha scritto male. Chi ti dice che non ha corretto il tiro? Hai notato che nell’ultimo commento ha scritto “solo il tempo ci dirà altro”? Secondo te questa possiamo considerarla una frase infelice che poteva risparmiarsi al pari di quella del cav. Franco porfido “I vaccini Astrazenica e Johnson & Johnson non hanno mai varcato le frontiere svizzere”? Anche questa frase può essere equivocata, non credi?

  2. Giovanni DiBattista

    Chiedo al cavaliere della repubblica Italiana Franco Porfido che per anni ha percepito lo stipendio dallo stato ITALIANO ed oggi percepisce la pensione dallo stato Italiano di trasferirsi nella ridente Svizzera che drena capitali italiani e poi può permettersi di scegliere il vaccino ormai soprannominato dei ricchi ( La prego di informarsi dove il vaccino AstraZeneca) è arrivato nel mondo. Ma dai confrontarci con la Svizzera è come segnare un rigore senza portiere. Da lei cavaliere non me lo aspettavo
    Cittadino

    • Non volevo intervenire per non dare risonsnza a quella che spero sia stata solamente una gaffe. Ma visto che sono stato “involontariamente” citato, aggiungo che non è necessario andare fino in Svizzera per evitare il Covid-19: anche in provincia di Bari abbiamo comuni con ZERO nuovi casi. Poi c’è Santeramo. Poi c’è Santeramo con i suoi due nuovi virologi di fama internazionale Franco Porfido e Giovanni DiBattista… Ma mi faccia(te) il piacere…! Meno male che, come si legge nell’articolo, “Il covid è materia troppo seria e preoccupante per esagerare anche in minima parte”… Solo per schiarirvi le idde: 1) Il ‘serio e competente’ Mario Draghi si è vaccinato con Astrazeneca; 2) La Svizzera ha un numero di abitanti nemneno lontanamente comparabile con quello dell’Italia; 3) La Svizzera non è un paese U.E., quindi, non si approvviggiona di dosi nel contesto europeo; 4) In Inghilterra si sono vaccinati con Astrazeneca; 5) Astrazeneca STATISTICAMENTE (dati alla mano) è un ottimo vaccino al pari degli altri contro la sintomatologia grave della malattia; 6) Astrazeneca ha un tasso di segnalazione di eventi avversi più basso di altri. Restiamo ai fatti senza inutili e goffe precisazioni. Altrimenti, qualcuno si sente civicamente costretto ad intervenire.

      • Giovanni DiBattista

        Credo caro cittadino di aver detto la stessa cosa. AstraZeneca ha messo a disposizione del mondo ,a prezzo di costo ,un ottimo vaccino. Era questo il mio pensiero

        • Allora le chiedo immediatamente scusa. Ho capito male perché lo ha definito dei poveri confrontando l’Italia con la Svizzera in un giudizio svantaggioso per noi. Probabilmente, lei, io e anche il cav. Porfido (che comunque tanto si impegna e per questo merita credito) abbiamo involontariamente sbagliato qualche passaggio ma siamo d’accordo sull’importanza di tutti i vaccini. In prima battuta non avevo dato rilievo a quanto affermato da Porfido perché seguo quello che scrive e ritengo che sia una persona molto seria, quindi, ho immaginato che fosse solo un’espressione infelice che non rappresentasse minimamente il pensiero di una persona che stimo. Dopo il suo messaggio, però, volevo dissipare ogni incertezza sulla questione. Non certo per colpire voi due, ma per evitare ogni dubbio in maniera tranchant. E sono stato frettoloso. Forse siamo stati entrambi frettolosi, dovevamo prima dare a Porfido la possibilità di chiarire il suo pensiero. In fondo, se io ho capito male il suo pensiero, anche lei può aver capito male quello di Porfido. Riportava dei dati oggettivi e, nella sua comprovata buona fede, può aver aggiunto una precisazione oggettiva ma infelice che lei e, a ruota, anch’io abbiamo soggettivamente equivocato. Anche lei ha detto che non se l’aspettava… magari lei ha equivocato e io ho doppiamente equivocato. L’importante è chiarirsi perché in giro c’è gente che si beve qualsuasi cosa. La saluto cordialmente.

          • Giovanni Dibattista

            Accetto con estremo piacere le sue scuse e concordo ogni parola del suo intervento ma non posso accettare dal Cav. Porfido un confronto con la Svizzera e la frase che i vaccini AstraZeneca e Jonhnson & Jonhonson non hanno mai varcato le frontiere svizzere. Ecco perché parlavo di vaccini dei ricchi . Oggi bisogna affermare con forza che TUTTI I VACCINI APPROVATI DALL’ EMA SONO EFFICACI solo il tempo ci dirà altro. Con grande riconoscenza la salutò e le auguro tutto il bene del mondo caro Cittadino
            Ps sono vaccinato con AstraZeneca come milioni di persone nel mondo

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.