04/08/2021 05:05
CORSO TRIPOLI: IL SINDACO LA VOLTA A TARANTELLA

CORSO TRIPOLI: IL SINDACO LA VOLTA A TARANTELLA

Dal 1° luglio spostamento capolinea Cotrap

Da una parte c’è una comunicazione ufficiale della Cotrap con la quale dal 1° luglio il capolinea sarà spostato in Carmine Crupi ovvero in zona molto decentrata per molti pendolari. La motivazione della decisione è perché “si rende necessaria in attesa del ripristino delle condizioni minime di sicurezza di Corso Tripoli, la cui sede stradale appare da tempo quasi del tutto impercorribile ai mezzi pesanti per la presenza di buche e avvallamenti che rendono molto difficoltosa la guida, causano continui danni alle sospensioni ed al pianale oltre a creare disagi agli stessi viaggiatori”.

Dall’altra c’è una informativa ufficiosa del sindaco Fabrizio Baldassarre secondo la quale la Cotrap avrebbe ritirato questa comunicazione dopo averla bollata come unilaterale.

“Carta canta” oltre ad essere stata una casetta sulla Via di Acquaviva, poi demolita, è anche un antico adagio. Fin quando la Cotrap non “canterà con la carta”, rimane la decisione che dal 1° luglio i disagi per i pendolati si accentueranno.

Speriamo, ovviamente, che la “carta” arrivi. Ma, non per questo, la querelle non merita qualche osservazione. Il tentativo di voltare a tarantella la questione è naufragata prima ancora che la puntina del giradischi si posasse sul vinile. Corso Tripoli – e non solo – langue da anni in uno stato miserevole e il fatto che lo evidenzia la Cotrap è da spavento. Mai una voce si è alzata per denunciare lo stato “afghano” di questa importantissima strada urbana. Neanche dall’opposizione che a meno di un anno dalla competizione amministrativa, continua a guardare le stelle.

Sul trasporto pesante che continua ad attraversare il centro urbano sono anni che se ne parla indipendentemente dai lavori Aqp. Il sindaco “assicura” la cittadinanza che sono allo studio con la città metropolitana misure alternative. “Fin quando il medico studia, l’ammalato muore”.

“Per i lavori AQP, dice il sindaco! Non per la sicurezza dei cittadini e per l’inquinamento in stato molto critico da molti anni.

Per evitare il “ballo della tarantella”, bello, anzi bellissimo, sarebbe se il prof. Baldassarre prendesse coscienza che sulla fronte di tantissimi cittadini non è scritto “giocondo”.

Circa, poi, quel video virale che ha fatto oltre un milione e mezzo di visualizzazioni, qualcuno ha scritto “fischi per fiaschi”. Non si trattò di dissesto stradale ma di dossi. Succede quando “si cammina” a tentoni.

2 commenti

  1. Circa, poi, quel video virale che ha fatto oltre un milione e mezzo di visualizzazioni, qualcuno ha scritto “fischi per fiaschi”. Non si trattò di dissesto stradale ma di dossi. Succede quando “si cammina” a tentoni.

    “Qualcuno”, chi?

    Divertenti(ssimo)! Ma per chi fa giornalismo, talune volte l’aggettivo divertente non è un complimento. E’ l’opposto perché, nella e per la verità, i nomi delle persone si fanno sempre. Senza paura.

    🙂

  2. MICHELE DIGREGORIO

    Il Sindaco solo oggi (dopo che avevo sollevato il problema attraverso un comunicato sulla mia pagina facebook) avverte la necessità di informare la cittadinanza della “catastrofica” situazione in cui versa la viabilità della nostra città, e in particolare modo Corso Tripoli.
    Solo oggi (all’ora di pranzo) il Sindaco trova il tempo, con una diretta facebook, per occuparsi dei problemi della nostra città?
    Sig. Sindaco,
    mi consenta due domande:
    1. È vero o non è vero che la società dei trasporti pubblici, in data 12 maggio 2021, aveva già preavvertito l’amministrazione comunale che ove non si interveniva per ripristinate le condizioni di sicurezza su Corso Tripoli, dal 1° luglio sarebbe stato modificato il “percorso cittadino” dei mezzi di trasporto pubblico?????
    2. È vero o non è vero che il Comune di Santeramo aveva già ricevuto, in data 12 febbraio 2020, una PEC con la quale si chiedevano urgenti interventi sulla pavimentazione di Corso Tripoli?????
    I cittadini si chiedono:
    – in tutto questo tempo perché non si è intervenuto prima?????
    – perché sono state ignorate le precedenti note pervenute al protocollo del Comune di Santeramo in Colle?????
    – perché l’incontro con i Dirigenti della società di trasporti (con l’intervento di tutti gli Assessori comunali di riferimento, con i Consiglieri comunali delegati e mettiamoci pure il Presidente del Consiglio comunale) non è stato fatto subito dopo la missiva del 12 maggio 2021?????
    Michele Digregorio
    Consigliere comunale – DIREZIONE ITALIA Santeramo

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.