COMST FIMMG PUGLIA – AVVICENDAMENTI NELLA SANITÀ PUGLIESE. DE MARIA: “LA SITUAZIONE POLITICA METTE A RISCHIO LA RIFORMA DELLA SANITÀ TERRITORIALE”

L’ipotesi di avvicendamento dei dirigenti regionali, in particolare nel Dipartimento Salute della Regione Puglia rischia di vanificare mesi di confronto e di difficili ma costruttive trattative tra il Dipartimento e i rappresentanti della medicina generale sulla riorganizzazione della sanità territoriale” – è l’allarme lanciato da Antonio Giovanni De Maria, Segretario Fimmg Puglia di fronte all’attuale situazione politica regionale.

“Rischiamo un immobilismo che danneggerebbe in primis i pazienti. Siamo alla vigilia della firma del nuovo Accordo Integrativo Regionale, un accordo che segnerà, in continuazione con il precedente AIR del 2007, un profondo potenziamento della sanità territoriale con evidenti ricadute in positivo in termini di servizio ai cittadini pugliesi. – continua De Maria – Abbiamo lavorato ad un miglioramento organizzativo della medicina generale, creando le condizioni per attuare il dm 77 con l’avvio del modello Casa di Comunità. Abbiamo puntato a migliorare la qualità del servizio ai cittadini attraverso un potenziamento dell’offerta organizzativa, allargando la presenza dei collaboratori di studio, riducendo il carico burocratico sui medici che avranno più tempo per curare, potenziando l’assistenza domiciliare per gli obiettivi individuati dal PNRR. Questo accordo nasce dopo innumerevoli incontri con il Dipartimento della Salute per individuare un modello di sanità territoriale che andasse ad impattare in positivo anche sulla appropriatezza prescrittiva e sulle liste d’attesa. Con la firma del nuovo accordo la Puglia sarebbe la prima Regione in Italia a dotarsi di un modello di Sanità Territoriale nuova, organizzata, capace di intrecciarsi con i dettami del PNNR”.

I problemi della nostra sanità non si risolvono con il cambio degli uomini ma con soluzioni pragmatiche al passo con i tempi, attente alle esigenze dei cittadini. A questo si arriva attraverso quello che ha fatto Fimmg Puglia negli scorsi mesi: il dibattito ed il confronto. – aggiunge De Maria – Non possiamo quindi rimanere in silenzio di fronte a quanto sta accadendo in questi giorni, proprio perché ci sta a cuore  la salute dei cittadini pugliesi”.

“È quanto mai urgente firmare il contratto atteso da tempo. È inoltre necessario che gli attori di questo processo di rinnovamento e di profonda trasformazione dell’assistenza territoriale abbiano la possibilità di concludere il proprio lavoro e di mettere in atto gli strumenti per attuarlo. – conclude De Maria – A questo proposito, esprimo a nome di Fimmg Puglia il mio ringraziamento al direttore Vito Montanaro e al Vito Carbone per il lavoro svolto e aver creato i presupposti per la riforma dell’assistenza territoriale”.

Check Also

ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI 2024: I DATI DELL’AFFLUENZA A SANTERAMO DI SABATO 8 GIUGNO ORE 23 E DOMENICA 9 GIUGNO ORE 12

  Sezioni Sabato % ore 23 Domenica % ore 12       SANTERAMO IN …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;