23 MARZO, SANTA REBECCA

1832, Libano – XIX Secolo, Batrun,Libano

Boutrossieh Ar-Rayès nacque nel 1832 in un borgo rurale libanese da una famiglia di contadini cattolico-maroniti. Dopo la morte della madre, venne inviata a Damasco, dove lavorò come domestica. Tornata in patria decise di entrare come religiosa nella congregazione delle Figlie di Maria (Mariamât). Emise i voti perpetui il 10 febbraio del 1856 nel convento di Nostra Signora della Liberazione di Bikfaya.
Dopo una crisi che aveva compromesso la vita spirituale nella sua famiglia religiosa, decise di passare tra le monache antoniane dell’Ordine Libanese Maronita ed il 25 agosto 1872 fece la sua professione solenne, assumendo il nome religioso di suor Rebecca (in arabo Rafqa), quello di sua madre. Trascorse i primi anni nel monastero di Aïtou (1871-1897), per poi trasferirsi nel monastero di San Giuseppe di Jrabta, a Batrun, dove trascorse il resto della sua vita.
Gli ultimi anni della sua esistenza furono segnati da una malattia che la portarono alla cecità e poi alla paralisi.

Decretatane l’eroicità delle virtù, papa Giovanni Paolo II la dichiarò venerabile l’11 febbraio del 1982; lo stesso pontefice la beatificò il 17 novembre 1985 ed infine la proclamò santa il 10 giugno 2001, nel corso di una solenne cerimonia in piazza San Pietro a Roma.

 

Check Also

ELEZIONI EUROPEE E COMUNALI 2024: I DATI DELL’AFFLUENZA A SANTERAMO DI SABATO 8 GIUGNO ORE 23 E DOMENICA 9 GIUGNO ORE 12

  Sezioni Sabato % ore 23 Domenica % ore 12       SANTERAMO IN …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

;