21/11/2017 05:43
AVANTI I DIRIGENTI FORESTIERI, VIA I SANTERMANI

AVANTI I DIRIGENTI FORESTIERI, VIA I SANTERMANI

Raffaele Lassandro lascia Santeramo e diventa il nuovo dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune di Gioia del Colle dopo aver superato una competitiva selezione con 50 concorrenti.

 

Dal primo giugno prossimo, l’Ufficio Tecnico del Comune di Gioia del Colle avrà un nuovo dirigente a tempo determinato, almeno fino al termine della gestione commissariale. Si tratta del caro amico Ingegnere Raffaele Lassandro, dipendente del Comune di Santeramo nel medesimo ufficio. A questo prestigioso incarico, conferitogli dalla Dott.ssa Rossana Riflesso che di Gioia del Colle è Commissario Straordinario, Raffaele è giunto dopo aver superato una competitiva selezione alla quale hanno partecipato ben cinquanta concorrenti. Già questo dato è tutto dire sul valore professionale di Raffaele che non è stato considerato abbastanza presso l’Ufficio Tecnico di Santeramo. Nel decreto commissariale di nomina, infatti, si legge che Raffaele “risulta essere in possesso dei requisiti di cui al bando e si ritiene abbia l’esperienza e la professionalità necessaria per rivestire il ruolo di Direttore Responsabile Area Tecnica del comune di Gioia del Colle”. A Santeramo questo meritato riconoscimento non gli è stato riconosciuto. Chissà, perché. Da circa un anno, infatti, il dirigente dell’Ufficio Tecnico, assunto a tempo indeterminato, è l’Ing. Merra (già arrivato ai ferri corti con il Sindaco) che superò un’altrettanta “dura selezione” alla quale partecipò soltanto lui. Mah… solo in questo Comune succedono queste cose! Allora è logico chiedersi: come mai il Comune di Santeramo, avendo nella propria casa, una alta professionalità come quella di Raffaele, non gli ha conferito l’incarico di Dirigente? Mistero! Mistero, però, non troppo oscuro per quello che continua a dire qualche Amministratore su questa vicenda e che non ha il coraggio di parlare pubblicamente. Stessa sorte per la scelta di un altro dirigente – questo a tempo determinato – il dott. Spano di Gravina in Puglia. I concorrenti erano due di cui un dipendente del Comune di Santeramo. A chi è stato conferito l’incarico? All’altro, calpestando anche in questo caso una persona dotata di ammirata serietà umana e di alta professionalità. Come Raffaele. E così i due dirigenti forestieri costano alle nostre tasche ben duecento mila euro all’anno che potevano essere impegnati per altre cose e anche –  in parte – per collocare a tempo pieno una ventina di altri dipendenti comunali (padri e madri di famiglia) che da diversi anni lavorano a parte time. Al caro amico Raffaele, le nostre vive congratulazioni nella certezza che troverà a Gioia quella gratificazione umana e professionale che merita e che a Santeramo gli è stata tarpata.

3 commenti

  1. Però ha assunto una santermana come sua Addetta Stampa, che ci costa circa 50mila euro annuii.
    Gli stessi soldi poteva darli alle testate giornalistiche santermane, noi cittadini saremmo stati più informati e lui avrebbe avuto più visibilità.
    Ma forse è questo il problema preferisce rimanere “INVISIBILE”

    • Ti sbagli…vuole essere SuperVisibile…però a modo suo…solo con la sua pag. fb.
      Tenendo noi santermani all’ OSCURO di tutto.

  2. fORSE NON ERA GESTIBILE DAI POLITICANTI SANTERMANI… Nel nostro comune a breve non crescerà neppure più l’erba. Andate via!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*