20/11/2017 21:56
VENERDI’ COMMEMORAZIONE VINCENZO RANIERI

VENERDI’ COMMEMORAZIONE VINCENZO RANIERI

Fu sparato alle spalle da un bandito in Via Ladislao. Successe lunedì 22 marzo 1976.

Venerdì 29 aprile si svolgerà la commemorazione del 40° anniversario della scomparsa del Maresciallo dei Carabinieri Vincenzo Ranieri che perse tragicamente la vita per un vile bandito che gli sparò alle spalle. Tutto avvenne nella tarda mattinata del 22 marzo 1976. Quel giorno era di lunedì. Alcuni malavitosi si introdussero nella sede dell’allora Cassa Rurale ed Artigiana di Santeramo, ora Banca di Credito Cooperativo, ubicata in Piazza Garibaldi, angolo Via Francesco Netti. Per l’alto senso del dovere, il Maresciallo Ranieri accorse non appena informato, lasciando per strada il suo figliolo Vito di appena sette anni. Mentre era in corsa per arrestare due banditi che lo precedevano e che riuscì a ferirli con la sua pistola d’ordinanza, il nostro Eroe fu raggiunto alle spalle dai proiettili di un altro bandito che si era attardato ad uscire dalla sede bancaria. Il Maresciallo Ranieri si accasciò al suolo all’inizio di Via Ladislao dove l’Amministrazione Comunale dell’epoca appose una targa marmorea. Per questo suo gesto eroico, alla memoria del M.llo Ranieri fu assegnata la Medaglia d’Argento al Valor Militare.

A distanza di 40 anni da quel tragico episodio che sconvolse l’intera cittadinanza, il Comune di Santeramo, l’Arma dei Carabinieri, la Banca di Credito Cooperativo e il Lions Club di Santeramo in Colle organizzano la seguente cerimonia:

  • 17:30 in Chiesa Matrice celebrazione santa Messa in suffragio; a seguire commemorazione civile con esposizione targa commemorativa in Via Ladislao.

Interverranno: la dott.ssa Camilla Robert, presidente del Lions Club; il dott. Costante Leone, presidente Bcc; Il Magg. Nicola Abbasciano, Comandante Compagnia Carabinieri Altamura; Il Col.t.Issimi Vincenzo Molinese, Comando Provinciale di Bari; il prof. Michele D’Ambrosio, sindaco di Santeramo.

Presenzieranno alla cerimonia la signora Maria Guario, vedova Ranieri, e il sig. Vito Ranieri che in quella tragica mattina fu lasciato per strada dal suo caro Papà.

La cittadinanza è invitata.

P.S.

Siamo particolarmente contenti di questa cerimonia. Auspicammo questa commemorazione sul n. 38 de “Il Colle” del marzo 2015. Grazie a quanti l’hanno condivisa e si apprestano a realizzarla. Gli Eroi non si dimenticano.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*