22/11/2017 02:53
USB: “SI PREANNUNCIA UN FINE ESTATE MOLTO CALDO”

USB: “SI PREANNUNCIA UN FINE ESTATE MOLTO CALDO”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Premesso che l’Unione Sindacale di Base non era presente all’incontro odierno tenutosi presso la sede di Confindustria Taranto, tra la Natuzzi Spa e Cgil, Cisl e Uil di categoria, perché non invitata e, ad una specifica missiva inviata alla sopra citata associazione datoriale per chiedere l’estensione dell’incontro all’USB, non è giunta alcuna risposta. Leggendo il Verbale di riunione si evince che all’assise erano presenti soggetti riconosciuti come Rappresentanti Sindacali Unitari dello stabilimento di Ginosa. Dunque, la Natuzzi Spa non riconosce un sindacato come l’USB, che ha 51 iscritti tra i 335 lavoratori di Ginosa e per i quali la Natuzzi ha avviato le procedure di licenziamento collettivo, ma riconosce come legittimi rappresentanti di quest’ultimi gli RSU che nessuno degli interessati ha mai eletto, considerato che essi sono stati trasferiti a Ginosa quando il sito era stato già chiuso e, comunque, il mandato di detti RSU è ampiamente scaduto da più di un lustro.

QUESTO E’ UN ATTO DI GRAVE OFFESA ALL’INTELLIGENZA E AI DIRITTI DI 335 PERSONE E ALLA DEMOCRAZIA IN GENERE. L’USB DENUNCERA’ QUESTI COMPORTAMENTI IN TUTTE LE SEDI COMPETENTI, DOVESSE ARRIVARE FINANCHE AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA.

SONO I LAVORATORI CHE DEVONO SCEGLIERE I SINDACATI DA CUI FARSI RAPPRESENTARE E NON I PADRONI.

Inoltre, nel suddetto Verbale di Riunione non c’è traccia dell’ipotesi di estendere il Contratto di Solidarietà all’intero organico della Natuzzi, eppure è questa la proposta che i dipendenti Natuzzi hanno espressamente indicato a Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil, da avanzare alla Direzione aziendale.

In conclusione, i sindacati confederali, non solo hanno stipulato accordi che hanno portato sull’orlo del licenziamento gli esiliati a Ginosa, ma li obbligano a farsi rappresentare da loro. C’è un solo precedente in Italia di questo modo di intendere la democrazia e risale al Ventennio fascista e ai sindacati corporativi. Stiano ben certi questi signori che si preannuncia un fine estate molto caldo che ripristinerà i diritti democratici conquistati.

Felice Dileo – Coordinamento USB-LP Natuzzi Spa

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*