21/11/2017 05:44
TENTATA RAPINA A UN PANIFICIO DI SANTERAMO

TENTATA RAPINA A UN PANIFICIO DI SANTERAMO

Un pregiudicato di Acquaviva delle Fonti  ha tentato una rapina non andata a segno per la pronta reazione del titolare.

 

SONY DSC

SONY DSC

I Carabinieri della Stazione di Santeramo in Colle hanno arrestato un pregiudicato 24enne di Acquaviva delle Fonti, ritenuto responsabile di tentata rapina aggravata. Il giovane, poco prima la mezzanotte, travisato da passamontagna e armato di pistola, ha fatto irruzione in un panificio del centro, dove, dopo aver intimato al proprietario di consegnargli il denaro contenuto nel registratore di cassa, ha esploso più colpi in aria, sollecitandolo. L’inaspettata reazione da parte del titolare, evidentemente resosi conto della pistola giocattolo che il rapinatore impugnava, ha fatto desistere il rapinatore, che si è dato alla fuga. Ciononostante il titolare lo ha inseguito, riuscendo a bloccarlo sino all’arrivo di una pattuglia dell’Arma, che lo ha tratto in arresto.

Nella circostanza il 24enne è stato trovato in possesso di un revolver tipo “scacciacani” e di un passamontagna, il tutto sottoposto a sequestro.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, il rapinatore è stato poi sottoposto agli arresti domiciliari.

 

6 commenti

  1. Un plauso al titolare del Panificio……che ha avuto gli attributi per evitare che qualche stupido vagabondo gli portasse via il meritato guadagno della giornata!!
    Peccato che pero’ debba aver rischiato ( anche se la pistola era giocattolo ) per cosi’ poco….tanto poi il suo meritato guadagno lo dovra’ ridare in TASSE!!!!!
    In ogni caso….ha subito un furto!!!

  2. E come a calci nel culo!
    Come si fa a mandare a casa un sindaco con la poltrona praticamente incollata al culo…
    Spero che si rende conto da solo di quello che sta combinando e decide di mollare l’osso…

  3. giuseppe molinari

    a chi aspettiamo a mandarlo a casa?

  4. Il 7° Comandamento, NON RUBARE, recita così:
    ” Il settimo Comandamento PROIBISCE di PRENDERE o di TENERE INGIUSTAMENTE i BENI del Prossimo e di arrecare DANNO al Prossimo nei suoi BENI, IN QUALSIASI MODO”

    Il nostro caro Sindaco Priviticchio, Prof. di Religione, forse dovrebbe andare a ripetizione di Catechismo!
    Il Priviticchio si sta INDEBITAMENTE APPROPIANDO di soldi della Tari, e anche se ha detto che un giono li restituirà (forse), per la regola del 7° Comandamento è come RUBARE!!
    In Verità, in Verità vi dico:
    Se dall’Alto viene l’esempio e il DANNO…..dal Basso ti SEGUIRANNO….e furti e rapine AUMENTERANNO!!!

  5. Sono queste le notizie che dovrebbero irritare un cittadino “Onesto”, e non una raccomandata tartaruga.
    Ma qui si tace e si ritrae la testa nel carapace.
    Il becero sindaco continua a fare summit sull’ordine pubblico, solo per distrarre l’attenzione, mentre a Santeramo la delinquenza aumenta, i commercianti vivono nella paura quotidiana, e siamo solo all’inizio, vedrete cosa diventerà Santeramo, se il becerissimo sindaco porta a termine il suo progetto segreto:
    Riempire la nostra cittadina di IMMIGRATI, e non per amore di accoglienza, ma per AMORE DEI SOLDI.!!!
    SVEGLIAMOCI PAESANI

    • Ah. ah.ah….il Sindaco sta aspettando a mettere le telecamere per risolvere il problema.
      Ma gli serviranno solo per vedere chi non va a Messa la domenica e chi maltratta i cani randagi.
      Ah.ah.ah..

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*