13/08/2020 19:47
START, Conca:”Falsa partenza e sportelli dell’Agenzia delle Entrate in tilt”.

START, Conca:”Falsa partenza e sportelli dell’Agenzia delle Entrate in tilt”.

Un nota del consigliere Mario Conca
La misura, denominata Start, è stata finanziata dal governo regionale con 124 milioni di euro attraverso una riprogrammazione dei fondi europei ed è rivolta a circa 60 mila professionisti con un reddito dichiarato non superiore ai 23 mila euro. Come al solito, però, la semplificazione amministrativa si traduce in complicazione per la vita dei cittadini pugliesi e per la stessa pubblica amministrazione. Magrado, con l’articolo 264 del DL Rilancio, lo Stato abbia disposto la semplificazione amministrativa per velocizzare l’iter che doveva portare al beneficio economico immediato per fronteggiare le difficoltà finanziarie dovute alla pandemia, nell’avviso pubblico della misura in parola, tra gli altri documenti, si richiede espressamente copia del certificato di attribuzione della partita IVA. Ma non bastava l’autocertificazione in prima istanza per verificare il mantenimento della partitaIVA? Per le misure di sostegno erogate da Puglia Sviluppo, ad esempio, si è potuto autocertificare addirittura il Durc, perché qui non si è potuto procedere con controlli ex post?
La conseguenza di tale improvvida scelta nel redigere l’avviso pubblico, con l’aggravante della dicitura “fino ad esaurimento delle risorse”, questa mattina, e sarà così per le settimane a venire, ha creato scompiglio e assembramenti per garantirsi l’agognata cronologicità. Stamani, infatti, presso l’agenzia delle entrate di via Amendola, c’erano centinaia di professionisti in attesa del proprio turno. Situazione analoga si è verificata presso tutte le altre sedi, mandando in tilt i pochi operatori allo sportello, per via delle ferie e delle disposizioni anti-contagio, che si sono ritrovati a fronteggiare l’emergenza.
È verosimile che molti utenti, malgrado le ore di attesa, non si vedranno rilasciare l’attestazione al momento, perché non rettificate l’avviso pubblico per non ingolfare gli uffici e far perdere tempo a commercialisti e professionisti?

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.