19/09/2018 18:25
SONO FINITE LE DANZE. SI DIMETTE IL SINDACO DI SANTERAMO MICHELE D’AMBROSIO

SONO FINITE LE DANZE. SI DIMETTE IL SINDACO DI SANTERAMO MICHELE D’AMBROSIO

Inaspettatamente e senza aver partecipato la sua scelta al resto della giunta, il sindaco che sembrava essersi incollato alla poltrona ha rassegnato le dimissioni.

 

Ha atteso l’apertura dell’ufficio protocollo per convalidare la sua meditata scelta notturna di dimettersi dalla carica di sindaco. Tutti increduli, a cominciare dai dipendenti comunali che inizialmente non hanno creduto ai loro occhi. La notizia si è subito diffusa in tutti gli ambienti cittadini, nei bar, nelle piazze, tranne piazza Garibaldi che è interessata dai lavori di riqualificazione urbana, nelle scuole, nelle aziende, nelle campagne. Grande preoccupazione invece nell’ambiente scolastico dove insegnava. Non sappiamo cosa abbia fatto scaturire nella coscienza del sindaco la scelta di dimettersi. Sarà stata la decapitazione della pineta della casa di riposo o l’ammissione degli errori nelle cartelle TARI, oppure sarà per i danni costretto a pagare ai cittadini a causa delle tante buche presenti sulle strade cittadine. Beh di motivi che abbiano potuto influire sulla saggia scelta di dimettersi ce n’erano a volontà. Grazie D’Ambrosio per questo immenso regalo che ci hai fatto, è la frase stampata sulle labbra di tutti, amici e nemici. Adesso si che possiamo dire: buongiorno Santeramo, buongiorno!

E così che moltissimi santermani, giovani, meno giovani e anziani hanno deciso di festeggiare questo straordinario giorno di inizio primavera. Si sono accalcati all’ingresso dei supermercati, ancora chiusi, per fare piazza pulita delle colombe esposte in bellavista a causa della crisi economica. In molti punti del centro sono stati allestiti dei veri e propri banchetti con rustici, spumante e colombe, per celebrare il grande evento di oggi: IL PESCE D’APRILE! Al convivio erano presenti anche molti esponenti del PD.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.