13/08/2020 09:56
SILENZIO POCO RASSICURANTE

SILENZIO POCO RASSICURANTE

Deve essere una sana abitudine informare preferibilmente a giorni alterni la cittadinanza santermana, anche in assenza di novità.

Dal lontano 29 aprile, il Sindaco di Santeramo prof. Fabrizio Baldassarre fa mancare alla cittadinanza notizie sull’evoluzione dei contagiati santermani. Nell’ultimo suo comunicato affermava che a Santeramo si erano verificati “sono sette i nuovi casi di persone contagiate. In totale, sono attualmente positive 18 persone. Dall’inizio dell’emergenza sono stati registrati quindi 23 casi, dei quali 5 risultano guariti”.

Il 2 maggio, la cittadinanza veniva informava che “sono stati registrati altri due casi di contagio da Covid-19 a Santeramo. Le persone in questione sarebbero sempre connesse ai dipendenti dell’azienda di lavorazione carne Siciliani di Palo del Colle e domiciliati in altro comune”.

Poi più nulla. Come interpretare questa interruzione di informazione? In due modi: o tutto procederebbe nel senso auspicato di ulteriori guarigioni o che il Sindaco non riceve aggiornamenti da parte delle Autorità Sanitarie preposte. Nell’uno e nell’altro caso, non è una giustificazione anche e soprattutto alla luce di alcune voci in circolazione che almeno uno dei contagiati santermani verserebbe in gravissime condizioni. E’ vero, non è vero, come si fa a dirlo se manca l’ufficialità delle notizie? Il silenzio, allora, è poco rassicurante. A prescindere da ciò che si dice a proposito o a sproposito, deve essere una sana abitudine informare la cittadinanza preferibilmente a giorni alterni, anche in assenza di novità. Già sapere ufficialmente che a Santeramo non ci sono nuovi contagi, è una bella notizia che infonde speranza e ripaga i sacrifici di quanti sono ligi al dovere dell’osservanza delle regole. Rimanere con il fiato sospeso o  essere informati in caso di nuovi contagi, non fa bene a nessuno.

 

 

 

 

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.