21/11/2017 14:57
SCRUTATORI: BOSCO CIRIELLO GIRARDI, RAPACI DI SPERANZA

SCRUTATORI: BOSCO CIRIELLO GIRARDI, RAPACI DI SPERANZA

Solo il sindaco ha scelto il sorteggio per nominare diciotto scrutatori.

Questa mattina, la Commissione Elettorale Comunale ha provveduto a nominare settanta scrutatori che saranno impegnati nella consultazione referendaria costituzionale del 4 dicembre prossimo.

Tanta l’aspettativa di centinaia e centinaia di giovani e disoccupati di Santeramo, iscritti nell’apposito albo degli scrutatori, che fino all’ultimo hanno sperato nella buona sorte di essere sorteggiati per provare la gioia di guadagnare onestamente qualcosa anche in vista delle prossime festività natalizie.

Ma tre componenti della Commissione non hanno guardato in faccia a nessuno preferendo portare in tasca l’elenco confezionato dei propri scrutatori, scelti tra le loro private conoscenze e fregandosene degli iscritti all’albo e di chi sperava nel sorteggio.

I tre sono:

BOSCO ANTONIO, CIRIELLO VITO E GIRARDI PIETRO

che, rispettivamente, hanno nominato 18, 17 e 17 scrutatori.

E’ da rigetto la loro decisione tutta clientelare, ovvero roba d’altri tempi, esercitata per cercare a tempo opportuno qualche manciata di voti.

I tre che politicamente insieme contano meno di un penny bucato, in barba alle necessità di tanta gente, si sono appropriati di un pubblico beneficio che, invece, andava consegnato alla decisione della dea bendata.

Ripetiamo i loro nomi: Bosco Antonio, Ciriello Vito e Girardi Pietro perché possano essere ricordati e ripagati con la moneta che valgono quando tra pochi mesi si aggireranno in città per essere rieletti alla carica di consigliere comunale; carica che non hanno mai esercitato con autorevolezza ma soltanto per elemosinare briciole di potere.

Una nota di demerito molto speciale merita il dott. Ciriello che, assente a numerose sedute del Consiglio Comunale, questa mattina è ricomparso esercitando un potere personale che nessuno gli poteva togliere come componente della Commissione Elettorale.

I tre fagocitatori hanno mostrato anche in questa circostanza il loro volto di rapaci di speranza.

Se è vero come è vero che in chiave di elezioni amministrative 2017, forse, saranno gratificati dall’attenzione dei loro nominati, è anche vero che si sono inimicati tutti gli altri.

Solo il sindaco, presidente e quarto componente della Commissione, ha scelto il sorteggio per nominare i suoi diciotto scrutatori.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*