21/02/2017 06:26

SANTERAMO: L’ULTIMA RUOTA DI UN CARRO ORMAI FERMO DA TEMPO

I cittadini dei paesi limitrofi ridono di noi, un amico di Altamura mi ha appena chiamato chiedendomi: ma perché  Santeramo è così?

Non è stata una risposta facile, alla fine ho sintetizzato dicendo che ogni territorio assomiglia alla sua gente, alle sue abitudini e alla sua cultura.

I politici che non sanno far funzionare un comune hanno colpa, è vero; ma le colpe maggiori sono di coloro che li hanno votati, del devastante sistema del voto di scambio spesso anche per una minestra di rape , che poi non arriverà mai.

E per colpa di un consolidato sistema di sudditanza con i politicanti locali, ci tocca essere collocati nella sfera sociale appartenente al quarto mondo. Questa è la considerazione dei vicini nei nostri confronti. 

La vicina Altamura è stata interessata dalla stessa nevicata di Santeramo, forse nella città paleolitica è caduto anche qualche centimetro in più di neve, eppure dopo solo 2 giorni dalla eccezionale nevicata le principali strade altamurane erano completamente sgombere. La macchina amministrativa ha funzionato, perché a guidarla evidentemente c’era gente adatta ad affrontare le emergenze, che magari ha anche avuto l’umiltà di farsi consigliare e di condividere le scelte.

A Santeramo ci si è affidati alle decisioni di una sola persona, di chi è abituato a fare tutto da solo: manager, giornalista, padre, figlio e spirito santo, ma poi si è rivelato non in grado nemmeno di gestire una emergenza all’interno del proprio condominio. Non è importante quanto si corre ma quali risultati si raggiungono! A pagare, solo per adesso, una comunità in ginocchio.

Perchè questa grande differenza?

Ognuno si dia una risposta, quella che più gli piace.  

Intanto vi proponiamo una serie di interviste raccolte per strada.

 

2 commenti

    • Mario Vito Digregorio

      Cosa centra la sospensione dell’attività didattica, che di norma avviene anche con la presenza di pochi centimetri di neve, col fatto che le strade principali sono state sgombrate in tempi diversi dai nostri?
      Due sono le ipotesi: o non vuol capire e interpreta a modo suo cose non scritte, oppure non sa leggere. Nel caso lei abbia quest’ultima difficoltà si faccia aiutare per comprendere il senso dell’articolo.
      Se ritiene, mi venga a trovare in redazione, di persona ci si può chiarire molto meglio.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*