23/11/2017 04:49
SANTERAMO: 90 MINUTI PER UNA RACCOMANDATA

SANTERAMO: 90 MINUTI PER UNA RACCOMANDATA

Dopo la lunga e inutile attesa un cittadino ha desistito per l’ora tardi. Nell’ufficio postale c’erano solo tre persone in fila.

celentanoAdriano Celentano lo aveva capito da un pezzo che il mondo si divide in due categorie, quello rock e quello lento. Pare che l’ufficio postale di Santeramo si sia appollaiato lungo il semicerchio dei lenti. A muovere la nostra redazione alla stesura di questo articolo sono state le numerose segnalazioni da parte di cittadini che giornalmente sono costretti a estenuanti attese alla volta del proprio turno anche per spedire una semplice raccomandata. In presenza di code e di dipendenti operativi nessuno avrebbe osato affidarsi ad alcun lamento. Siamo abituati un po’ tutti a fare le code, fa parte della nostra quotidianità. Invece quello che incuriosisce è la lentezza e la noia con cui alcuni dipendenti prestano servizio. Quasi a dire: io sono “lento” tanto  devo restare allo sportello fino alla fine del turno… Non vorrei addossare colpe a chi non le ha, nell’ufficio di Santeramo prestano servizio anche tanti dipendenti ligi e operativi, Celentano direbbe “rock”, pertanto non mi sembra il caso di fare di tutta l’erba un fascio. Tuttavia una più razionale organizzazione interna potrebbe ridimensionare un disagio che pesa su un’intera comunità. Chi ha più attitudini organizzative allo sportello, chi è più “rock”,  chi dirige, deve stimolare chi risiede, per convenienza o per incapacità o per noia, nell’emisfero dei “lenti”. Diversamente si rischia, così come molti già fanno, che anche per i servizi postali saremo costretti a spostarci nei comuni limitrofi. Non vorremo sentirci dire che l’ufficio postale di Santeramo è lento, quello di Gioia del Colle è rock!

12 commenti

  1. spiacente se vogliono adottare come fa la banca di credito coperativa con i numeri aòlternati forse faranno del bene alle persone che attendono e non con vari tipi di lettere che impostano perche anche gli altri sportelli eseguono gli stessi sevizi io non sono come gli altri che scrivono e non si firmano con affeto visaluto vito gino germinario

  2. ma la vogliamo dire tutta?in che modo sono stati assunti i dipendenti di poste italiane?orario continuato una farsa
    se vai in posta alle 13.30 non esci prima delle 14 .fanno operazioni di cambio turno ecc. allora è meglio chiudere per 30 minuti e poi riaprire?

  3. Caro direttore del “Colle” questa è sicuramente pubblicità pagata-
    I dati dimostrano un ufficio in netto miglioramento rispetto al passato.

    • A noi interessa quello che pensa la gente e quello che riscontriamo. I suoi dati lasciano il tempo che trovano. La invito a mettersi comodo e rileggere l’articolo con più attenzione prima di scrivere fesserie. Nessuno ha detto che l’ufficio postale di Santeramo è da rottamare, semplicemente c’è qualche dipendente che andrebbe “ripreso”. Se poi lei, che neanche ha avuto il buon senso di firmarsi, capisce altro, non posso esserle di aiuto. Caro signore, per suo beneficio sappia che da noi le notizie non si comprano e non si vendono, neanche quando appaiono scomode. Buon lavoro e buona lettura

    • Questo simpatico cittadino che si firma “Onesto” si scandalizza per un “Onesto” articolo che mette in evidenza una evidente lentezza del servizio postale, ma poi nasconde la testa quando questa redazione parla di soprusi, abusi e ladronerie. Evidentemente anche l’ ONESTA’ è SOLO UN PUNTO DI VISTA.
      Ma, poi caro ONESTO, se dici che:” i dati dimostrano un ufficio in netto miglioramento rispetto al passato”
      non fai altro che confermare che il DISSERVIZIO esiste.
      Mettiti un po d’accordo con te stesso!

  4. visto che esistono le poste private (anche poste italiane in gran parte lo è), perchè non utilizzarle? niente code e servizi più efficienti. A me le poste italiane non mi vedono da un secolo, ci ho guadagnato in tempo e in salute!

    • Io non mi servo sovente della posta, però qualche volta mi rivolgo al privato. UN INVITO A TUTTI DI ANDARE VERSO IL PRIVATO. Così anche la posta di santeramo farà la fine dell’ospedale. Ognuno dalla vita ottiene ciò che si merita.

  5. Smettiamola di dire fesserie…a volte si incolpa e si ingigantisce tutto!!! Il tizio che dice di aver aspettato 90 min sarebbe in grado di dimostrarlo? L unica cosa che ho notato è la lentezza umana! Se non si conosce meglio non parlare…

  6. Evidentemente non era UNA “RACCOMANDATA” del Sindaco!!!
    ah.ah.ah.ah.ah

  7. giuseppe molinari

    dipende dal direttore che comanda, se lui non sa gestire il personale e la turnazione e i compiti da assegnare non funzionerà mai

  8. Avete toccato una nota dolente. Io ormai quando devo fare dei versamenti vado a Cassano. Vado, torno e chi era in coda prima di me è ancora lì. Però non sempre la colpa è dei dipendenti. Un solo ufficio postale è poco per 27 mila abitanti.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*