21/11/2017 03:21
ORE 18:00 “VIA IACOVIELLO” IN CONSIGLIO COMUNALE

ORE 18:00 “VIA IACOVIELLO” IN CONSIGLIO COMUNALE

Dietro le quinte, avvertiamo che l’acqua è già in ebollizione.

I nodi al pettine. Alle ore 18:00 “Via Iacoviello” approda in Consiglio Comunale. Finalmente, dopo tanto vociare, l’assurda inversione di marcia, ben nota alla cittadinanza, sarà all’esame della massima assise cittadina. L’attenzione si va concentrando sull’intervento introduttivo del sindaco, responsabile – forse assoluto – di questa questione. L’attesa sarà anche riservata ai successivi interventi, soprattutto da parte dei consiglieri comunali di maggioranza, dando per scontato che quelli di opposizione si stanno battendo da tempo per il ritorno al passato del senso di circolazione in quella via. Tra quelli di maggioranza, in particolare, il pathos sarà rivolto verso i consiglieri comunali di maggioranza, ma in posizione critica, che nella seduta del 19 gennaio scorso votarono contro l’adozione del Pug e in quella 3 novembre scorso unirono i loro voti con quelli dell’opposizione per l’espressione dell’atto di indirizzo di revoca dell’appalto mensa alla Cascina. Questa sera, però, niente voto. Strano, molto strano. Per paura di fare un’altra figuraccia, che comunque farà a meno che con il capo cosparso di cenere non riconosca pubblicamente la sua bravata, il sindaco con i suoi pochi fidati, ha stabilito che la discussione si chiuderà senza voto. Ma non potrà tappare le bocche del dissenso. Ci auguriamo che tutti i consiglieri della maggio-minoranza, di quelli dell’area dei dissidenti e, ovviamente quelli dell’opposizione, Ciriello compreso se questa sera deciderà di partecipare, si esprimano dinanzi alla cittadinanza. Le avvisaglie che sarà una seduta politicamente calda, ci sono tutte. La settimana scorsa, gli Assessori Tina Cacciapaglia e Giuseppe Claudio Leo, rispettivamente rappresentanti dei consiglieri dissidenti Pietro Girardi e Luigi Labarile, hanno abbandonato i lavori di Giunta, convocata per deliberare la costituzione nel giudizio contro il ricorso dei commercianti dinanzi al Tar che presumibilmente sarà esaminato il 12 novembre prossimo. Nella mattinata di ieri, inoltre, si è svolto un incontro presso l’ufficio del sindaco con la partecipazione dell’Arma dei Carabinieri in vista del consiglio di questa sera. Dietro le quinte, avvertiamo che l’acqua è già in ebollizione. Riflessione finale ai consiglieri dissidenti. Se questa sera, il sindaco sarà anche verbalmente messo in minoranza, perché non sfiduciarlo una volta per tutte? Farebbero una bella cosa per la loro credibilità umana e politica, ormai al lumicino, ma soprattutto per la loro e nostra città.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*