25/11/2017 07:00
QUEL “GNE GNE” È IMPOSSIBILE DA DIMENTICARE

QUEL “GNE GNE” È IMPOSSIBILE DA DIMENTICARE

Incontro con Frank Tritto protagonista del singolo che sta spopolando su youtube

Sono circa le 10.00 e sto ascoltando il nuovo singolo di Frank Tritto.

La sua interpretazione è particolarmente ritmata, quello che ci vuole per dare sprint alla giornata. E mentre sono in macchina, al lavoro, mentre faccio sport, nella mia testa risuona quel “Gne gne è impossibile”. Il ritmo, il sound e l’ incredibile energia positiva che fuoriesce dal videoclip fanno muovere il corpo e canticchiare quell’infallibile refrain.  Arriva da Santeramo l’artista che su youtube sta ricevendo tantissime visualizzazioni e una cascata di apprezzamenti. Lui è Francesco Tritto, in arte Frank Tritto, 36 anni, musicista, sposato con una splendida donna, Daniela e padre di due meravigliosi figli. Alle sue spalle? Anni di studio e un nonno, suo omonimo, un trombettista fuoriclasse alla Louis Armstrong, andato via troppo presto.
Qui vi propongo qualche passaggio dell’intervista, in attesa di poter leggere la versione integrale sul prossimo numero de “Il Colle”.

Francesco parliamo del tuo nuovo singolo ” Gne gne è impossibile” che possiamo già ascoltare su youtube. Mi viene spontaneo chiederti: ma perchè questo titolo? 

Durante la composizione del brano, io ed il maestro Nicola Ferro cercavamo un testo che fosse accattivante ma anche facile da ricordare, diciamo il più spontaneo possibile. “Quel tuo gne gne gne gne”, come dice la strofa, in realtà ha la funzionalità di una tela da riempire, di un foglio bianco. Ognuno di noi ha la possibilità di sostituire quel verso un po’ ridicolo, con quello che crede, magari una dote nascosta, un particolare unico ed inimitabile, personalizzando la canzone. A noi è piaciuta l’idea, tanto da utilizzare gne gne anche come titolo del brano.  

E poi c’è il coinvolgente videoclip che invito i lettori a vedere. Dove è stato girato e qual è la storia che bisogna cogliere tra una nota e l’altra?

Il video è stato girato sulla bellissima spiaggia di Paestum, in una delle primissime sere di primavera. Un esperienza che ricorderò sempre perché quasi tutti i musicisti ed i figuranti, sono miei carissimi amici. Per me è stata una nuova bellissima esperienza, e condividerla con persone a cui voglio bene, mi ha fatto sentire completamente a mio agio. La storia del video è quella di una classica cotta estiva, non corrisposta, ma comunque con un lieto fine. Infatti il ragazzo protagonista del video non viene ricambiato dalla ragazza che avrebbe voluto conquistare, ma ottiene il numero della sua amica. Un classico.

Altri progetti per il futuro prossimo?

Ovviamente continuo a curare la mia carriera da trombonista, collaborerò con il teatro Carlo Felice di Genova, il Festival della Valle d’Itria ed altre istituzioni concertistiche Italiane. Da cantante porterò avanti i miei progetti con la Retrògusto band, e da solista come Frank Tritto, credo che l’estate sarà abbastanza ricca di concerti. Il prossimo passo sarà dedicarsi ad un album interamente composto da me, in stile pop/swing.

Siamo giunti alla fine della nostra bella chiacchierata, l’augurio è che il tuo brano diventi il tormentone di questo 2016. I presupposti ci sono tutti.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*