18/01/2018 23:03
QUANDO LA DIRETTA STREAMING DEL CONSIGLIO?

QUANDO LA DIRETTA STREAMING DEL CONSIGLIO?

“La diretta streaming delle sedute del Consiglio Comunali resta una chimera”, afferma in una il consigliere di Forza Italia, Giovanni Volpe.

“La diretta streaming delle sedute del Consiglio Comunale è stato uno dei cavalli di battaglia del Movimento Cinquestelle in campagna elettorale ed indicato come uno dei primi provvedimenti da adottare dall’amministrazione Cinquestelle, retta dal sindaco Prof.  Fabrizio Baldassarre. Ad oggi, a circa sei mesi dall’elezione a Sindaco del Prof. Fabrizio Baldassarre è ancora una promessa elettorale, nonostante l’opposizione sia pienamente d’accordo sul fatto che i Consigli Comunali siano trasmessi in diretta streaming, a garanzia della piena trasparenza dei lavori consiliari.

Per consentire la ripresa streaming dei Consigli Comunali è necessario modificare l’art. 46 (Registrazioni audio e video) del nuovo Regolamento del Consiglio Comunale di Santeramo in Colle, che oggi consente le riprese alle sole testate giornalistiche, previo autorizzazione del Presidente del Consiglio e con l’assenso dei consiglieri, per ragioni di privacy, assenso che tutti i consiglieri di opposizioni hanno dato. I Cittadini Santermani devono sapere che, con riferimento alla modifica del predetto articolo 46 del Nuovo Regolamento del Consiglio Comunale di Santeramo in Colle, tutti i consiglieri di opposizione hanno più volte sollecitato il Presidente del Consiglio Comunale ad affrontare, nell’ambito istituzionale, la problematica, ma senza alcun esito.

In assenza di riscontro istituzionale sulla tematica i consiglieri tutti dell’opposizione Francesco Caponio, Michele D’ Ambrosio, Camillo Larato,Franco Nuzzi, Michele Digregorio e Giovanni Volpe presentavano richiesta di convocazione del Consiglio Comunale ex art. 39, comma 2, del D.Lgs. n. 267, protocollata al n.15784 in data 03.10.2017, con proposta di delibera volta alla modifica del predetto art.46, tale da consentire la diretta streaming dei Consigli Comunali. Tale proposta di delibera veniva portata all’ordine del giorno del Consiglio Comunale del 23 ottobre 2017 al punto n.8.

Illustrata la proposta e mostrata la volontà e disponibilità ad eventuali emendamenti, al fine di ottenere un testo condiviso anche dalla maggioranza, la proposta trovava una ferma contrarietà da parte della maggioranza Cinquestelle, che neanche la volle discutere, in quanto a detta di testuali parole di un loro consigliere “…le riprese streaming dei Consigli Comunali è da sempre un cavallo di battaglia del M5S. E siamo sicuri che noi movimento porteremo in questo Comune, per la prima volta, le riprese streaming”, avendo il gruppo di maggioranza Cinquestelle, protocollata, successivamente all’opposizione, una propria proposta. La maggioranza quindi costringeva l’opposizione al ritiro della propria proposta. Entrati nel merito della proposta della maggioranza, emergeva che il punto all’ordine del giorno, così come erroneamente formulato, non poteva essere votato, per cui dopo lunga discussione, la maggioranza rendendosi conto del proprio errore lo ritirava; non poteva essere diversamente, avendo i Cinquestelle la maggioranza assoluta con 11 voti e nessuno poteva impedire che se lo approvassero.

Tutti si aspettavano che, essendo stata ritirata la proposta formulata dalla maggioranza Cinquestelle, per errore nella formulazione della proposta di delibera, che la rendeva invotabile, la stessa, in coerenza di quanto detto in campagna elettorale e nel precedente Consiglio Comunale, ricordando quanto pure lo scrivente ebbe in quella seduta, con riferimento al fatto che la proposta di delibera, per errata formulazione non poteva votarsi “…possiamo tornare la settimana prossima, fra tre giorni, domani…”, che la modifica all’articolo 46 del Nuovo regolamento del Consiglio Comunale, al fine di consentire la diretta streaming, sarebbe stata portata, formulata correttamente, nel successivo Consiglio Comunale, che si è tenuto il 29/11/2017; ma così non è stato e sulla diretta streaming è sceso di nuovo il silenzio da parte dei CINQUESTELLE.

A quasi sei mesi dall’elezione del Sindaco la diretta Streaming è una chimera da promessa elettorale, nonostante la voglia anche l’opposizione, che non può portarla in Consiglio Comunale, in quanto sarebbe bocciata, perché a detta della maggioranza “…le riprese streaming dei Consigli Comunali è da sempre un cavallo di battaglia del M5S. E siamo sicuri che noi movimento porteremo in questo Comune, per la prima volta, le riprese streaming”, ma poi non la portano in Consiglio Comunale per renderla attuabile. La diretta streaming del Consiglio Comunale renderebbero più trasparenti le sedute consiliari, evitando che sui “social” circolino affermazioni e considerazioni facilmente strumentalizzabili da parte di alcuni consiglieri e forze politiche, forti del fatto che i Cittadini non possano verificare quello che avviene in Consiglio Comunale.

COSA IMPEDISCE ALL’AMMINISTRAZIONE CINQUESTELLE DI PORTARE IN CONSIGLIO COMUNALE LA MODIFICA DELL’ART. 46 (Registrazioni audio e video) del nuovo Regolamento del Consiglio Comunale di Santeramo in Colle, AL FINE DI CONSENTIRE LA DIRETTA STREAMING? Si spera che questo articolo sortisca lo stesso effetto di quello sul Campo Casone e dia una svegliata all’Amministrazione CINQUESTELLE.

P.S.

Per chi ne ha voglia la trascrizione degli interventi in Consiglio Comunale possono essere letti andando sul sito istituzionale del Comune di Santeramo in Colle e cliccando sulla voce ATTI e DOCUMENTI Lavori del Consiglio Comunale, in attesa che l’Amministrazione si degni di portare in Consiglio Comunale le proposte di delibere necessarie a poter offrire ai Cittadini la diretta streaming del Consiglio Comunale, così come promesso in campagna elettorale, affermato con l’insediamento del Sindaco e della sua Amministrazione e dichiarato in Consiglio Comunale del 23/10/2017 “le riprese streaming dei Consigli Comunali è da sempre un cavallo di battaglia del M5S. E siamo sicuri che noi movimento porteremo in questo Comune, per la prima volta, le riprese streaming”, costringendo l’opposizione al ritiro della propria proposta.

Forza Italia Santeramo il Consigliere Comunale Giovanni Volpe.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*