23/11/2017 02:56
QUALE FUTURO PER LA CASA DI RIPOSO?

QUALE FUTURO PER LA CASA DI RIPOSO?

In mancanza di notizie ufficiali, si vocifera ampiamente che la falla che ha costretto il CdA a dimettersi sia stata causata da un deficit di circa 200 mila euro.

Le dimissioni del Consiglio di Amministrazione della Casa di Riposo di Santeramo sono arrivate come fulmine a ciel sereno l’antivigilia di Pasqua. Che questa struttura non versasse in buone condizioni, era risaputo un po’ da tutti; ma che il CdA arrivasse ad abbandonare il timone, starebbe a significare che la nave imbarcava acqua. In mancanza di notizie ufficiali, si vocifera ampiamente che la falla che ha costretto i timonieri ad abbandonare l’imbarcazione, sia stata causata da un deficit di circa 200 mila euro, accumulatosi negli ultimi esercizi finanziari. A tanto si sarebbe aggiunto il decesso accidentale di una anziana signora presso l’ex Ospedale di Altamura dove sono ospitati tutti i degenti santermani in attesa della conclusione dei lavori di ristrutturazione della Casa di Riposo, sul quale la Magistratura ha aperto un’inchiesta per l’accertamento dei fatti. Allora, la domanda è lecita: quale futuro per la Casa di Riposo? Rientreranno le dimissioni dei componenti il Consiglio di Amministrazione? Si sta forse pensando di avviare le procedure di fallimento? Invero, con questi “chiari di luna” chi prenderebbe il ruolo guida? Risposte che nessuno allo stato dell’arte è in grado di dare. Il rischio di chiudere i battenti di una struttura che ha dato tanto agli anziani e alle loro famiglie come pure alla Città di Santeramo e ai dipendenti che non percepiscono la paga da alcuni mesi, è molto alto. E’ un rischio che va evitato nell’interesse generale. Ma come sempre avviene in questa Città che ha messo in cantina il gusto della discussione, si continua a tacere. E’ come se il fuoco che sta divorando una casa debba essere spento soltanto dagli abitanti e non da tutto il vicinato. Con tutta la nostra forza, ripetiamo: noi siamo qui. Non fateci dire anche questa volta che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*