25/11/2017 10:50
“PROFUMO” DI FOGNA NEL CENTRO DI SANTERAMO

“PROFUMO” DI FOGNA NEL CENTRO DI SANTERAMO

Quando le ascelle emanano cattivi odori, il problema non si risolve lavandosi la faccia.

“Scusa Signora, ma per il tanfo che si sente nel suo negozio, lei dovrebbe avere problemi nel suo bagno”. Con queste parole, un cliente si è rivolto ad un esercente commerciale in Via Roma il quale, non senza imbarazzo, ha spiegato il motivo di quell’odore nauseabondo.

Non è il solo caso del genere che si possa raccontare ma tantissimi altri per il fatto che da un paio di settimane a questa parte dalle griglie di scolo dell’acqua bianca, emana un odoraccio disgustevole ed insopportabile.

Con ogni probabilità la causa deriva dal fatto che le condotte non sono pulite da tanto tempo, come si faceva una volta quando il gestore dell’Igiene Urbana spruzzava nelle stesse acqua ad alta pressione, raccogliendo nella griglia successiva il materiale che si accumulava.

Pare che questo servizio sia annoverato tra quelli per i quali l’impresa del servizio di Igiene Urbana dovrebbe assolvere.

Per attutire questo senso di repulsione e di disgusto, questa mattina gli addetti del servizio Igiene hanno cosparso superficialmente le griglie da Via Roma a Piazza del lago con un disinfettante bianco, ma il ribrezzo avvertito non è stato superato.

Se questo disgustevole problema non sarà risolto alla radice, è destinato purtroppo a persistere.

Quando le ascelle emanano cattivi odori, il problema non si risolve lavandosi la faccia.

Sono certo che la premurosa sensibilità del Sindaco Fabrizio Baldassarre e della vice Sindaca Marianna Labarile, anche delegata al servizio di Igiene Pubblica, non tarderà ulteriormente a manifestarsi.

 

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*