19/06/2018 22:19
PREGHIERE A S. ERASMO PER DIMENTICARE

PREGHIERE A S. ERASMO PER DIMENTICARE

Vi sono tanti motivi per dimenticare l’edizione 2015 della festa patronale. Ne indichiamo alcuni. Una delle poche cose belle è stato l’utilizzo dei Corsi Italia e Tripoli.

 

Sono state tante, immagino, le preghiere a Sant’Erasmo nei giorni della sua e nostra festa patronale. Tante, per chiedere un qualcosa di speciale che l’umana condizione non può esaudire. Lui, dal cielo, provvederà. E’ il suo “mestiere”. Per questo va ringraziato. In aggiunta alle numerose invocazioni da parte dei suoi fedeli, ne vogliamo indirizzare delle altre. Quelle per dimenticare.

Dimentica, caro S. Erasmo, per come è stata organizzata questa festa;

Dimentica la promessa del Sindaco D’Ambrosio che aveva assicurato per la tua festa l’agibilità di Piazza Garibaldi;

Dimentica lo sfratto che sei stato costretto a subire dalla Piazza principale della tua Santeramo;

Dimentica di aver visto i chiangune in questa piazza;

Dimentica il vicendevole scarica barile tra Presidente, Sindaco e Arciprete nella fase più critica delle decisioni della festa;

Dimentica l’improvvisazione del Comitato per l’ubicazione della cassa armonica fino a relegarla insieme alla tua immagine alle spalle della spalliera in Piazza del Lago;

Dimentica che questa piazza è stata luogo di affari mentre in tuo onore era in corso un servizio d’orchestra;

Dimentica che la delegazione ufficiale di Bad Sackingen non è stata salutata dalla Cittadinanza attraverso i suoi legittimi rappresentanti del Consiglio Comunale;

Dimentica che il gonfalone della nostra amica cittadina gemellata non ha sfilato alle processioni ufficiali se non per un breve tratto e in maniera inadeguata prima della processione di gala;

Dimentica il saluto da campagna elettorale in Chiesa del Sindaco dinanzi al compiaciuto tuo “collega” Vescovo della nostra Diocesi anche se tu non sei stato mai inetto Governatore del Miulli;

Dimentica l’assenza del neo eletto Governatore Emiliano da tutte le celebrazioni come fece strumentalmente nel 2014; da lui questa volta nemmeno un “ciao” per iscritto;

Dimentica che sul tuo carro trionfale sei partito e arrivato da solo, lassù sul torrino, fino al capolinea senza l’allegria della banda musicale a seguito ma solo con il gioioso vocio dei bambini che ti hanno fatto compagnia;

Dimentica che fino al 2014 Corso Tripoli e Corso Italia sono stati estraniati dalla tua festa;

Dimentica le tric trac, spacciate per “grandioso spettacolo di fuochi”;

Dimentica il sudiciume della strade che hai attraversato e quello prodotto, senza nessuna regola educativa, dall’invasione incontrollata dei nostri fratelli di colore e dai locali esercenti commerciali;

Dimentica che per la sporcizia da loro prodotta, pagheranno tutti i tuoi concittadini;

Dimentica gli affari d’oro degli esercenti commerciali senza aver offerto generosamente la “decima” al Comitato Feste;

Dimentica le risate dei forestieri per la sistemazione dell’addobbo delle luminarie;

Dimentica che nemmeno un rosone è stato appeso al balcone del palazzo municipale;

Dimentica tutto quello che ci siamo dimenticato.

Ma ricordati nei prossimi anni di Corso Italia e Corso Tripoli e, soprattutto, di ognuno di noi.

Oggi e sempre.

8 commenti

  1. Continua Preghiera a Sant’Erasmo:
    Dimentica la sfilata del sindaco con alle sue spalle il suo cricetino vestito a festa.

    Dimentica le altre bestiole del Consiglio Comunale liberate dalla loro gabbia solo per quest’occasione.

    Dimentica i Priviticchi che non sanno quello che fanno e dicono (o meglio quello che NON dicono)

    Dimentica quelli che hanno sfilato più per mostrare la loro nuova “Vesta” che per la tua Festa.

    Dimentica che qualcuno si è preso le Chiavi della Tua Città e ne è diventato il Padrone in nome della Chiesa.

    E inoltre Ti Ringrazio per essere il Nostro Santo Protettore e per aver dato un Grande Esempio a Tutti Noi:
    che mentre il sindaco, dall’Altare Madre, continuava la sua campagna elettorale…
    TU GLI DAVI LE SPALLE!!!
    Grazie.

  2. Vi ricordo sempre che il nostro sindaco è un uomo di chiesa e segue sempre la Parola del Signore.
    In Verità, in Verità vi dico:
    “CHI NON è CON ME, è CONTRO DI ME.”
    (Matteo 12,30)
    E Così Sia. (purtroppo per altri due anni)

  3. Ho letto E-Mail di questa, presunta, mamma e devo dire che è alquanto AMBIGUA, per i modi con cui è stata scritta, ma soprattutto la risposta del sindaco è molto SIBILLINA.
    Come mai il sindaco oggi sente il bisogno di rispondere a una mamma che gli fa notare un disservizio scolastico, quando per un anno intero NON HA MAI RISPOSTO alle numerose petizioni e chiarimenti che i genitori gli ponevano sui notevoli disagi causati dai lavori scolastici, iniziati con notevole ritardo e non ancora ultimati???
    Il sindaco risponde solo quando gli fa comodo??
    Oppure solo quando ha un SECONDO FINE???

  4. Capacissimo. Se invece l’e-mail è autentica invito il sindaco a mostrarci la provenienza. Come mai poi una signora scrive in privato una cosa così bella e il sindaco la pubblica sulla sua pagina? Tanto vale che la signora scriveva direttamente sulla pagina. Se il messaggio era privato doveva continuare a essere privato. Se è falso siamo arrivati a dopo della frutta!!!

    • Esatto Michele, siamo Oltre la Frutta!!
      Questi del sindaco sono solo messaggi “Trasversali” per chi non lo ha appoggiato nell’ultima campagna elettorale.
      Siamo messi molto, ma molto MALE!!!

      • Dopo il Flop del Suo PD, alle elezioni, il sindaco ha comincato LA RESA DEI CONTI.
        E questo è un uomo di Chiesa.
        A vedere il Vescovo come gongolava nel sentirlo fare un comizio dall’altare della Chiesa Madre, possiamo dire che è soltanto UN UOMO DEL VESCOVO.

  5. Boccasana……SEI GRANDE…
    Anch’io credo che email se la sia inviata da solo.
    E secondo me è stato un…..Messaggio in Codice…..verso qualcuno!!!
    Verso il Dirigente Scolastico?!!
    Mah…vedremo!!!

  6. Ho letto la lettera sulla pag.fb, che una “mamma” ha inviato al sindaco.
    Vi invito a leggerla, intanto, io, esprimo delle mie considerazioni, convinto che dopo la Processione, il sindaco, in piena “ascesi spirituale”, questa lettera se la sia inviata Lui!!
    Considero alcuni punti dello scritto:
    Il sindaco esordisce:
    “Mail inviatemi da una mamma. Non pubblico il nome in quanto inviatemi riservatamente.”
    Email inizia così:
    “EGREGIO SINDACO PROF. D’AMBROSIO”
    L’esordio rientra nella “Modestia” del personaggio, ci mancava solo Esimio e Nobil-Uomo ed era perfetta!!!
    SECONDO punto dell’email:
    “Quando ho accompagnato mia figlia erano dei lavori in corso( PER i QUALI BISOGNA RINGRAZIARE CHE CI SIANO)”
    Inizia il delirio di AutoCelebrazione!!
    TERZO punto:
    “RINGRAZIO PERSONALMENTE PER QUESTI IMPORTANTI LAVORI”
    Continua l’Ascesi all’AutoEsaltazione!!
    QUARTO punto: l’email si conclude così:
    “LA RINGRAZIO VIVAMENTE PER AVER LETTO LA MIA EMAIL”
    L’Onanismo Mentale ha raggiunto l’apice dell’orgasmo AutoCelebrativo!!
    Il Sindaco scrive l’email e si RINGRAZIA VIVAMENTE, in quanto solo lui che l’ha scritta può averla letta.
    Infatti, la mamma che l’ha inviata, come può sapere se l’Egregio Sindaco Prof. D’Ambrosio leggerà mai la sua email?!! A Voi giudicare!!!
    Con i più rispettosi ossequi, Egregio, Esimio, Nobil-Uomo, Sindaco, Prof. Priviticchio D’Ambrosio!!!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.