21/05/2019 07:01
Pier Paolo Pasolini: Il Viaggio e l’Utopia a Palazzo Marchesale

Pier Paolo Pasolini: Il Viaggio e l’Utopia a Palazzo Marchesale

Pier Paolo Pasolini: Il Viaggio e l’Utopia. E’ il tema dell’incontro cittadino in programma per giovedì 2 Maggio alle ore 19 a Palazzo Marchesale organizzato dal comitato regionale Arci Puglia con il patrocinio del Comune di Santeramo in Colle, il Centro Studi Pier Paolo Pasolini Casarsa della Delizia e Università di strada , in collaborazione con l’Arci “Stand by”. Un omaggio ad Angela Felice ad un anno dalla scomparsa. Autrice del volume “L’utopia di Pasolini e direttrice del “Centro Studi Pier Paolo Pasolini” di Casarsa, una fra le più appassionate e competenti studiose dell’intellettuale e artista. Il saggio analizza l’amore per la lingua materna, ma anche i canoni della pedagogia pasoliniana, dando spazio all’esperienza di viaggio. E Pier Paolo Pasolini trovò il suo codice linguistico-espressivo nel friulano di Casarsa della Delizia, piccolo centro del Friuli in provincia di Pordenone, paese materno, dove visse con la madre Susanna gli anni della seconda guerra mondiale, dalla fine 1942 fino al suo trasferimento a ma nel 1950. Durante la serata verranno letti (oltre alle relazioni) brani di Pasolini e della stessa Angela. Intervengono la dott.ssa Flavia Leonarduzzi – Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia (PN),prof. Roberto Chiesi – Centro Studi Archivio Pasolini – Cineteca di Bologna.Il Prof. Pasquale Voza – Università Aldo Moro di Bari.Letture: Giusi Zaccagnini.Musiche: Davide Giove,Contestualmente alla conferenza sarà inaugurata, alle ore 18.00 di Giovedì 2 Maggio, la mostra “Occhi: il fiume sotterraneo del dolore”, con le opere grafiche di Claudio Vino.La mostra sarà possibile visitarla dal 2 al 16 maggio 2019 presso gli spazi delle Officine Stand by (Palazzo Marchesale, Santeramo in Colle) dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.