22/11/2017 06:11
PIAZZA GARIBALDI, ROBA DA MATTI: IN ARRIVO I PALETTI!

PIAZZA GARIBALDI, ROBA DA MATTI: IN ARRIVO I PALETTI!

Certificato il fallimento dei lavori di rigenerazione urbana in Piazza Garibaldi.Nulla hanno da dire i bambolotti?

Ho letto per due volte la deliberazione della Giunta Comunale n. 58 del 17 marzo 2016, avente ad oggetto “Realizzazione di dispositivi delineatori di carreggiata ed opere connesse in Piazza Garibaldi – approvazione perizia tecnica”, per convincermi del suo contenuto. Roba da non crederci! O, piuttosto, roba da matti!

In maniera opportuna e responsabile per la sua delicata funzione, il Comandante della Polizia Municipale, Dott. Vincenzo Caporusso, in data 9 marzo u.s., comunicava all’Amministrazione Comunale la “necessità di un posizionamento urgente di paletti dissuasori in Piazza Garibaldi in conseguenza del presupposto che, “in seguito dei lavori di rigenerazione urbana cui è stata interessata Piazza Garibaldi, il piano della vecchia carreggiata è stato portato allo stesso livello della vecchia area non veicolabile, rendendo impossibile l’individuazione visiva delle diverse aree”.

Punto e a capo. Anzi, peggio. Prima avevamo una piazza, poi trasformata in pizza a seguito dei più che mai criticati lavori di rigenerazione urbana; tra poco avremo una “piappizza” recintata con paletti dissuasori, giustamente richiesti dal Comando di Polizia Municipale per dare un minimo di logicità al transito dei veicoli che saranno autorizzati ad attraversare quella che una volta era Piazza Garibaldi.

Spesa dell’intervento 27.000 euro. Indovinate chi pagherà? Noi cittadini, sempre noi.

Ma non è tanto la spesa, che pur conta, quanto la certificazione del fallimento sottoscritta dal Sindaco e dai suoi bambolotti in Giunta (meno uno) per lo sciagurato intervento di rigenerazione urbana nella storica piazza santermana.

Questo clamoroso fallimento, che era stato predetto sin dall’inizio dei predetti lavori, è stato pure scritto a chiare lettere nella deliberazione: “Ritenuto di dover procedere all’approvazione della perizia tecnica in considerazione del presupposto che i suddetti lavori sono da ritenersi per questa Amministrazione necessari per garantire, con dissuasori ed opere connesse l’individuazione visiva delle diverse aree della Piazza Garibaldi”.

Tutti gli altri bambolotti del Consiglio Comunale, ad eccezione di qualcuno, nulla hanno da dire a questo proposito? Perché non proporre di collocare i paletti dissuasori a senso unico in Via Laterza per non far uscire più il sindaco da casa sua verso il Municipio?

Un commento

  1. Pietà..Pietà e ..Pietà

    Un tempo per accertarsi che una persona fosse mentalmente sana , si eseguiva il seguente esperimento. Si forniva un secchio bucato e si esortava il malcapitato a riempire una vasca. Chi aveva soltanto qualche piccolo disturbo, si accorgeva del trucco e dopo qualche secchio ,abbandonava l’impresa. Chi era totalmente fuori di se continuava imperterrito a riempire la vasca. Alla stessa stregua si sta comportando l’amministrazione guidata dal “perfetto” Signor Sindaco. Cosa c’azzecca direbbe il mai dimenticato magistrato Di Pietro recintare una piazza che prima si è voluta innalzare per avere una stessa superficie ? E poi il Sindaco e il suo Priore non si stancano mai di ripetere la Giaculatoria : Non ci sono soldi !!! E ..meglio metterci una solida coltre pietosa sopra !!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*