02/07/2020 15:06
“PARTITE IVA INSIEME PER CAMBIARE” GRUPPO APOLITICO PER PROTESTARE CONTRO LA PRESSIONE FISCALE

“PARTITE IVA INSIEME PER CAMBIARE” GRUPPO APOLITICO PER PROTESTARE CONTRO LA PRESSIONE FISCALE

Si è dato appuntamento a Santeramo in Colle,il gruppo locale delle “PARTITE IVA INSIEME PER CAMBIARE” . Il partecipatissimo incontro si è tenuto nei saloni dell’agriturismo Peucetia per lanciare un grido collettivo e farsi sentire dai rappresentanti istituzionali governativi e trovare soluzioni concrete per far abbassare tutte quelle imposte che stanno dissanguando migliaia di piccole imprese<<Ho avuto il piacere di conosce belle persone cariche e motivate per iniziare una lotta che ci deve vedere tutti coinvolti.- afferma Angelo Petrelli uno degli organizzatori-Permettimi di ringraziare Maurizio Scaramuzzi nostro referente, persona disponibile e con una grinta tipica delle P. IVA e poi Piero, Ottavio, Saverio, Nicola e gli altri che mi scuso se non li nomino ma li saluto e abbraccio tutti , saluti e auguri di buon lavoro a tutti arrivano dal nostro presidente Pino Palmisano e da tutto il direttivo nazionale . Alla prossima ragazzi. Il nostro è come uno tsunami che stà sempre più prendendo forza ma a differenza di quello naturale, il nostro è fatto di persone, le P.IVA, che hanno sempre lavorato e che vorrebbero solo e soltanto continuarlo a farlo senza essere vessati ma aiutati, seguiti, consigliati, indirizzati, presi per mano ed incamminati nella giungla delle leggi. >> L’Italia è uno tra i paesi europei con la più alta pressione fiscale, secondo un report di Unimpresa, l’associazione che rappresenta le piccole e medie imprese, il carico fiscale delle pmi italiane e dei professionisti supera il 64% del fatturato. Tra tasse, acconti saldi, contributi previdenziali, interessi bancari, spese e pagamenti vari, tra cui quelli alle camere di commercio, e molti altri oneri obbligatori, a conti fatti con ciò che resta si ha la difficoltà a “mantenere la saracinesca aperta” ed è proprio da qui che è iniziata la protesta.Promotore della prima iniziativa è stata di Giuseppe Palmisano, titolare di un negozio al centro di Monopoli (BA), che ha organizzato uno spegnimento generale delle insegne dei negozi come simbolo tangibile di una rabbia che accomuna un pò tutta l’Italia. “Partite Iva Insieme per cambiare” diventa così concreta la speranza di una protesta nazionale pacifica che ha messo le sue basi nella città di Monopoli, in Puglia, come sede geografica ma coinvolge oltre 122.000 titolari di Partita Iva sparsi in tutta la nazione

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.