24/11/2017 19:29
“NEBBIE IN AGOSTO”: GRAZIE INNOVIAMO

“NEBBIE IN AGOSTO”: GRAZIE INNOVIAMO

Il rispetto e la difesa della vita sono valori irrinunciabili.

Nel primo pomeriggio di oggi, per iniziativa dell’Associazione InnoViamo, è stato proiettato presso il Pixel di Santeramo in Colle “Nebbie in agosto” per ricordare la Shoah. Credo che nella nostra Città sia stata l’unica pubblica iniziativa che si è svolta nella Giornata della Memoria. Prima della visione, Paolo Silletti, consigliere comunale e Presidente di InnoViamo, ha ringraziato i convenuti e con poche ma mirate parole ha illustrato le ragioni dell’iniziativa, tutte finalizzate a non dimenticare gli orrori dell’Olocausto. Il film ha fatto il resto. Riprendiamo in maniera sintetica la trama.

 “Le prime vittime dell’eutanasia nazista furono i bambini: in cinque mila finirono nei reparti speciali degli ospedali psichiatrici creati per ripulire dal tessuto genetico nazionale tutti quelli affetti da deformità fisiche o disabilità mentali. 
A partire dal 1939 il compito di segnalare ogni carattere deviante alle autorità di Berlino spettò a levatrici, ostetriche, medici e infermieri che nella fase finale dell’operazione dal ’41 al ’43 passarono a occuparsi direttamente della soppressione dei pazienti tramite avvelenamento o lasciandoli morire di fame. Ernst Lossa trovò la morte in una di quelle cliniche, per la precisione nell’ospedale Kaufbeuren, non senza prima aver pianificato una fuga insieme al suo primo amore Nandl, e aver salvato il maggior numero di vite possibili”.

Due ore piene di emozioni che hanno raccontato la storia vera del ragazzo tredicenne Ernest Lossa che, per il suo coraggio, oggi ci ha insegnato che il rispetto e la difesa della vita sono valori irrinunciabili che non devono essere mai messi in discussione e per i quali tutti devono sentirsi impegnati a radicarli nelle proprie e nelle altrui coscienze.

Ad InnoViamo il nostro grazie per la sensibilità dimostrata, contrariamente ad altre istituzioni pubbliche e private “senza Memoria”.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*