19/06/2018 22:24
MONTE PICCIANO: LA GENEROSITA’ SANTERMANA NON SI SMENTISCE

MONTE PICCIANO: LA GENEROSITA’ SANTERMANA NON SI SMENTISCE

La raccolta servirà a riportare all’antico splendore la Via Crucis di Monte Picciano realizzata circa 80 anni fa da Erasmo Baldassarre.

Nel giro di pochi è stata raccolta e anche di poco superata la somma necessaria per la ristrutturazione della Via Crucis della Madonna di Picciano. Alla testa della raccolta, il caro amico Mimmo Zullo che, con i Padri Benedettini di Monte Picciano, ha da diversi anni un feeling spirituale molto particolare. Invitato da Padre Raimondo, sacerdote benedettino della Madonna di Picciano, Mimmo con alcuni altri pochi amici, ha raggiunto l’obiettivo di spesa affinché quell’opera d’arte ubicata sul viale che conduce alla Chiesa, ritorni all’antico splendore. A realizzare circa 80 anni fa la Via Crucis di Picciano, come quella presso il Cimitero di Santeramo, fu un benefattore di Santeramo. Erasmo Baldassarre il suo nome. Per questa ragione e per dare valore all’opera, Padre Raimondo desiderava che fossero i Santermani a farsi carico del suo recupero. Il suo desiderio che è anche il nostro, è stato esaudito. Quando saranno terminati i lavori previsti, Padre Raimondo darà notizia del giorno della sua inaugurazione alla quale saranno invitati i benefattori e tutti i devoti di Santeramo. Molto soddisfatto Mimmo Zullo che dal primo momento si è dimostrato entusiasta e ottimista. L’anticipo dei tempi della completa raccolta finanziaria rispetto alla originaria previsione fatta, è il tangibile segno che la generosità dei Santermani anche in questa circostanza non si è smentita. Grazie a tutti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.