07/07/2020 14:58
SETTANTATREENNE MATERANO DROGATO E RAPINATO DA UNA COPPIA

SETTANTATREENNE MATERANO DROGATO E RAPINATO DA UNA COPPIA

Nella tarda serata di venerdì 15 scorso, personale della Polizia di Stato, Squadra Mobile e
Sezione Volanti di Matera, ha tratto in arresto nella flagranza di reato di rapina aggravata e
lesioni personali ai danni di un settantatreenne materano, un uomo ed una donna del luogo,
conviventi.
Trattasi di D.B.M. classe 1972 censito in sdi. e D.F.L.G. classe 1981, incensurata ma nota
agli uffici.
L’attività nasce da una segnalazione giunta sul 113 da parte della moglie della vittima
allarmata dal mancato rientro in casa del coniuge.
Immediatamente, gli Agenti compivano un’attenta attività di ricerca sino a rintracciare
l’autovettura dello scomparso in una via del centro cittadino dove si constatava che ad un
certo punto si avvicinava il D.B.M. prontamente bloccato e trovato in possesso delle chiavi
della macchina della vittima e della sua carta di credito.
L’ulteriore ricerca all’interno della casa del D.B.M., consentiva di rintracciare la sua
compagna che monitorava l’anziano, trovato riverso sul letto in stato di semi incoscienza, di
confusione e con l’organo genitale fuori dalla cerniera dei pantaloni.
I successivi accertamenti investigativi permettevano di ricostruire la giornata del malcapitato
che si era recato presso l’abitazione dei due arrestati per avere un rapporto sessuale con la
donna che potrebbe avergli somministrato una bevanda a base di benzodiazepine, principio
attivo contenuto in medicinali rinvenuti presso l’abitazione della coppia.
Neutralizzata così la loro vittima, utilizzando le chiavi della vettura che gli venivano sottratte,
si impossessavano di euro 300 contenute all’interno.
La vittima si trova ricoverata ma non in pericolo di vita con una prognosi di 20 giorni, salvo
complicazioni.
All’esito delle formalità i due conviventi venivano ristretti presso le Case circondariali di
Matera e Taranto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.