23/11/2017 02:48
L’OPPOSIZIONE CHIEDE LE DIMISSIONI DEL SINDACO

L’OPPOSIZIONE CHIEDE LE DIMISSIONI DEL SINDACO

All’indomani di una delle giornate più calde della politica santermana, il clima nei partiti locali rimane caldissimo.

Dimissioni del Sindaco: è questo quello che chiedono a gran voce i Democratici per Santeramo e il Movimento  éPolitic@. Un duro attacco al primo cittadino arriva dai primi che in un comunicato scrivono: ” Questo è solo l’ultima, in ordine di tempo, dimostrazione di come l’amministrazione D’Ambrosio sia alla deriva e priva di maggioranza e perciò a questo punto il Sindaco tragga le naturali conclusioni della gravità di quanto accaduto e compia l’unico gesto consequenziale : SI DIMETTA. E poi aggiungono “La bocciatura del PUG è stata essenzialmente un gesto di grande senso di responsabilità nei confronti del bene supremo della città che ha, per una volta, accomunato trasversalmente ben 11 consiglieri comunali su 17 i quali, al di là delle singole posizioni politiche, di fronte al pericolo del sacco di Santeramo, non hanno esitato a recepire le istanze delle associazioni locali, degli ingegneri, degli architetti,  dei geometri e dei geologi i quali, più volte e per iscritto hanno richiesto con adeguate motivazioni che il PUG così com’era stato 

“ cucinato” dal Sindaco e dai suoi fedelissimi non fosse adottato. Identiche sollecitazioni erano arrivate dagli operatori, artigiani, piccoli imprenditori etc che avevano trovato orecchie sorde.

Con questo voto il Sindaco ed i suoi pretoriani PUTIGNANO, BOSCO,STASOLLA, SAMPAOLO E MANICONE incassano la più grave sconfitta politica di questa esperienza amministrativa.

Fa specie, in particolare, assistere a come “giovani rivoluzionari” si facciano così facilmente irretire dalla sirena del potere e, da verdi difensori dell’ambiente diventano verdi di rabbia se qualcuno gli impedisce di fare scempio di quell’ambiente di cui a sproposito quando non  sedevano in Consiglio Comunale, si sciacquavano la bocca“.

La stessa richiesta al primo cittadino di abbandonare la poltrona arriva anche dal consigliere comunale Giovanni Riviello del Movimento  éPolitic@ che incalza : ” Sindaco abbandona il “ring” e dimettiti, Santeramo non ha bisogno di ennesimi rimpasti di Giunta, altrimenti dovrai scontare anche la conta della tua sfiducia”. Nella nota che ripercorre il “Match” di lunedì 19, il movimento scrive: “ Ben cinque componenti su undici della Sua maggioranza, in una sala gremita di cittadini ma anche di tecnici, hanno decretato la clamorosa bocciatura del Pug, nonostante gli avvertimenti minacciosi via Twitter del Sindaco e la sua orazione da Profeta, che con tono elevato si rivolgeva ai Suoi discepoli consiglieri per richiamarli all’ordine ed alla disciplina.  – e aggiunge – La mancata approvazione del PUG, quale fondamentale atto programmatico, dimostra ulteriormente l’incapacità politica di questa Amministrazione cui non rimante che l’ultimo gesto di “gettare la spugna” ed al Sindaco di dimettersi”.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*