23/11/2017 17:34
L’EX SINDACO TRADITO DALLE CARTE

L’EX SINDACO TRADITO DALLE CARTE

Caro Michele D’Ambrosio, o preferisci ancora essere chiamato signor sindaco? 

Purtroppo per te sia Nuzzi che Baldassarre, hanno preso a cuore il ruolo di futuro sindaco del nostro paese documentandosi anche sulla storia di TRC degli ultimi 10 anni. Tu, invece hai voluto da sempre mistificare la realtà e ora farai un’altra delle tue figuracce!
Credi di sapere tutto, di essere tu e solo tu il migliore in assoluto, ti permetti ancora di dare lezioni anche a chi si appresta ad amministrare Santeramo, ma non ti sei ancora accorto di non essere più il sindaco?
Distorcere la realtà è una tua grande abilità, a noi piace raccontare i fatti con carte alla mano. Da buoni giornalisti.

Sapete quanto costa riprendere i consigli comunali?
Poco più di 1 (uno) euro e 30 (trenta) centesimi per cittadino all’anno!!!
E’ il risultato della divisione dell’importo del contratto pari a 37.500 euro per il numero degli abitanti di Santeramo 27.500.
Nel contratto tra TRC e il Comune di Santeramo, al costo di poco più di 1 euro per ogni cittadino erano inclusi non solo i consigli comunali ma anche i seguenti principali servizi:

* Registrazione e trasmissione di un numero illimitato di consigli comunali;

* interviste settimanali agli assessori per illustrare il contestuale operato;

* utilizzo della sala conferenze “Iride” per manifestazioni e dibattiti;

* utilizzo di un numero illimitato di pagine del televideo di TRC;

* registrazione e trasmissione di 25 eventi organizzati dall’amministrazione
   comunale anche fuori dal comune di Santeramo:

* trasmissione quotidiana nei vari TG di tutti i comunicati stampa fatti pervenire
   alla redazione;

* registrazione e trasmissione delle iniziative del terzo settore patrocinate
   dall’amministrazione comunale;

e tanto altro ancora, come si evince dal contratto a disposizione di chiunque  ne voglia prendere visione.

TUTTO QUESTO AL CITTADINO E’ COSTATO SOLO 1 EURO ALL’ANNO!

Un solo paragone: ogni famiglia paga mediamente 300 euro all’anno di tari per un servizio reso malissimo o non reso.
Provate a chiedere a un qualsiasi cittadino se gli sta bene che 1 solo euro delle sue tasse venga investito nell’elenco appena letto.

Ora, caro D’Ambrosio dove andrai a mettere la faccia? 
E ancora dimmi, visto che ti professi anche un gran risparmiatore: come hai fatto a pagare più di 5 mila euro ciascuna le videocamere per la videosorveglianza quando il loro valore di mercato è inferiore a 100 (cento) euro?
Cosa o chi ti ha fatto decidere di elargire contributi teatrali di oltre 80 mila euro l’anno per qualche commedia, tra l’altro con ingresso a pagamento?

E poi forse molti tuoi amici non sanno che sei stato costretto a chiedere un’anticipazione di cassa di 3 milioni di euro alla BCC perchè non riuscivi a pagare neanche più gli stipendi ai dipendenti comunali, e alla fine hai anche lasciato un debito di oltre un milione di euro.
L’elenco potrebbe continuare ancora, solo per rispetto di chi mi ha dedicato del tempo alla lettura mi fermo qua e concludo con una frase a te molto cara: CHE DIO TI BENEDICA !

 

3 commenti

  1. Ho seguito la diatriba con D’Ambrosio che va avanti da 5 anni. Conosco entrambi abbastanza bene da poter affermare che su quanto dice Digregorio io ci metto la mano sul fuoco, senza neanche vedere le carte. D’Ambrosio è uno strumentalizzatore che si accanisce con chi lo vuole smascherare.

  2. Posso solo dire che quando ero ragazzo Mario Digregrorio senza nemmeno conoscermi e avermi mai visto prima mi mise a disposizione tempo e risorse per realizzare un progetto sulla sicurezza stradale GRATIS! Non è uno speculatore e non mi sembra che si sia mai arricchito dalla collettività per il servizio che ha reso!

  3. franco Porfido

    Prima di parlare di parlare del giornale del Signor Sindaco Vito Lillo e di quanto guadagnavano i suoi redattori (ovvero il sottoscritto e il caro amico Nicola Gatti), il peggiore sindaco di Santeramo a far data dal 1970 deve lavarsi il cervello con l’acido muriatico con la speranza che gli faccia effetto a non dire più bugie e a fargli comprendere che lui dal 12 giugno è un nulla più di quanto non lo sia stato negli ultimi cinque anni.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*