23/11/2017 02:38
LE INDICAZIONI DEL NOSTRO SONDAGGIO

LE INDICAZIONI DEL NOSTRO SONDAGGIO

Tante cose nascoste tra i numeri del sondaggio che, pur non valendo nulla per ieri, possono essere importanti per domani.

“Se potessi tornare indietro, alle elezioni amministrative del 2012, chi voteresti come sindaco di Santeramo?”

sondaggioQuesto la domanda del nostro sondaggio che è stato condiviso da ben 1454 concittadini ai quali rivolgiamo il nostro sincero ringraziamento. Indietro non si può più tornare ma aiutare ad andare avanti sicuramente sì. Ora proviamo a ragionare sui risultati. Anche su questo aspetto, la finestra è aperta a tutti a condizione che entri aria fresca e non viziata dall’alito della vecchia politica e degli incalliti politicanti. Il primo dato che emerge è che il centrodestra unito avrebbe potuto vincere al primo turno. Cosa che non fece nel 2012 regalando l’Amministrazione Comunale al centrosinistra. Anzi l’allora centrodestra fece peggio. Pur di evitare l’elezione a Sindaco di Zeverino, votò D’Ambrosio.
Riviello – e non solo – di questo inciucio che sta continuando a produrre gravissime conseguenze a danno della città, ne sa più di una cosa. C’è da domandarsi se, a parti inverse, D’Ambrosio avrebbe votato Riviello pur di silurare Zeverino, allora molto temuto per la forza elettorale che sapeva esprimere. Oggi non più. Zeverino con il 6% di questo sondaggio sembra aver tirato i remi in barca, forse perché non più interessato a invischiarsi in assassini giochi politici. Il secondo dato che non appare tra le percentuali definitive del nostro sondaggio è la velocità nella scelta del candidato da votare, impressa nei primi giorni di lancio. Dai nostri sistemi informatici emerge a chiare lettere che nei primi 2 giorni c’è stata una “competizione” tra i sostenitori di Riviello e quelli di D’Ambrosio. Non significa nulla se non il fatto che il nostro sondaggio ha incusso timore a entrambi. Nessuno dei due voleva essere superato dall’altro. Alla fine, quando i “vicini di casa” hanno votato per i loro preferiti sparando tutte le cartucce disponibili, è prevalso il pensiero che riteniamo sia quello vero, almeno in questo momento. D’Ambrosio Sindaco non è di gradimento alla maggioranza della cittadinanza. Il nostro sondaggio gli ha assegnato il 32% a fronte del 53% ottenuto in sede di ballottaggio nel 2012. Il terzo dato riguarda il 23% assegnato a Mario Vito Digregorio. Non voglio essere il “pro cicero domo suo” ma ritengo che sia il vero vincitore di questo sondaggio. Nel 2012, Digregorio correva con una sola lista mentre i due maggiori suffragati avevano a loro disposizione una ricca coalizione. A parti inverse, Mario poteva essere il Sindaco di Santeramo. Non è stato così perché, anticipando il Movimento Cinque Stelle, pensava nella autonoma e libera capacità di scelta degli elettori. Allora questo dato indica che ciò che non è successo nel 2012 potrebbe succedere nelle prossime elezioni amministrative. I recentissimi risultati del ballottaggio del 14 giugno scorso, hanno sancito la vittoria delle liste civiche ovvero delle formazioni elettorali che non si riconoscono più nei partiti tradizionali i quali da essere “capitani” sono diventati loro “gregari” pur di rimanere in corsa. Intravedo in questo risultato quello che potrebbe essere il successo anche a Santeramo del M5S che, in caso di ballottaggio nelle prossime elezioni amministrative, potrebbe eleggere il primo sindaco pentastellato di Santeramo. Con tutta franchezza, quindi, alla luce di questo sondaggio non vedo un prossimo successo del centrosinistra al Comune di Santeramo anche per gli scadenti risultati dell’Amministrazione Comunale in carica, ma una affermazione alternativa. A contrastare la certa affermazione del M5S, vi potrà essere soltanto il centrodestra a condizione che si presenti unito non per vincere ma per amministrare una città sempre più povera. E non solo economicamente. A Giuseppe Lassandro, con il 2% de voti validi, il riconoscimento della bandiera.

Un commento

  1. Caro Digregorio ma cosa ti spettavi da questo sondaggio?? Ti illudevi forse che, dopo averci ripetutamente sbattuto il grugno, i santermani avessero capito che la tua idea potesse rappresentare la luce in fondo al buio tunnel nel quale è bloccata Santeramo??
    Come appare evidente dai risultati del sondaggio, ha prevalso la solita, vecchia politica che mille volte ha deluso e fott…to i cittadini!
    Diceva Confucio che solo gli sciocchi non cambiamo mai idea e credo che dare degli sciocchi ai santermani sia solo un complimento… In parole più povere: a lavare la testa all’asino si spreca acqua e sapone… Senza offesa per l’utilissimo equino!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*