24/11/2017 19:39
LAVORATORI NATUZZI: SI LOTTA DA BARI A BRUXELLES

LAVORATORI NATUZZI: SI LOTTA DA BARI A BRUXELLES

Riceviamo e pubblichiamo.

Si comunica che domani 23/11 a partire dalle ore 10:00, l’USB ha organizzato un sit-in dinanzi alla sede del Consiglio Regionale Puglia di via Capruzzi a Bari, per protestare contro il vergognoso Accordo che la Regione Puglia ha sottoscritto con la Natuzzi Spa. Si invitano tutti gli operatori della comunicazione a seguire l’evento per assicurare agli utenti una corretta informazione, esaustiva anche di chi esprime un giudizio negativo in merito a come è stata chiusa la vertenza Natuzzi Spa.
Di seguito il comunicato stampa della Parlamentare europea Eleonora Forenza, che ha presentato a Bruxelles un’interrogazione in merito ai finanziamenti pubblici percepiti dalla Natuzzi Spa.
Saluti.
Felice Dileo 3409245273
NATUZZI – FORENZA (ALTRA EUROPA – GUE) PRESENTA INTERROGAZIONE A COMMISSIONE EUROPEA: «AIUTI PUBBLICI AD AZIENDA CHE LICENZIA I LAVORATORI: L’UE INTERVENGA»

«In questi giorni a Bruxelles ho presentato un’interrogazione alla Commissione europea sul caso del gruppo Natuzzi – dichiara Eleonora Forenza, eurodeputata de L’Altra Europa – gruppo GUE/NGL – Da circa 10 anni, infatti, il gruppo usufruisce della Cassa integrazione anche in deroga e ha sottoscritto negli ultimi tre anni diversi accordi di programma con le istituzioni statali e regionali che hanno garantito a Natuzzi lauti finanziamenti. Ma a fronte di questi aiuti, lo scorso ottobre sono arrivate 355 lettere di licenziamento ai lavoratori. Ho chiesto per tanto conto alla Commissione della legittimità di forti aiuti pubblici ad un’azienda privata che lascia a casa i lavoratori: non viene così rispettato un criterio fondamentale per derogare dalla normativa europea sulla competizione interna. Continuerò a richiamare l’attenzione dell’Europa sulla questione e a solidarizzare con i lavoratori».

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*