18/11/2019 03:16
LA VERITA’, SEMPRE!

LA VERITA’, SEMPRE!

Sull’inesistente progetto “NO SLOT” del Comune di Santeramo, nessun referente istituzionale.

Risposta del Comune di Santeramo

“La verità, sempre!” è il titolo di un articolo del Colle di novembre. In questa sede ne riprendo soltanto alcuni stralci per preparare i nostri lettori a leggerlo nella sua interezza sulla nostra rivista. Lo scopo dell’articolo è unicamente quello di ribadire con tutta la forza dell’anima lo sdegno nei confronti di un post su facebook della signora Giusi De Vivo e di coloro che, in maniera prevenuta e frettolosa, ne hanno condiviso pubblicamente il contenuto. La risposta del Comune di Santeramo, da me richiesta, chiarisce ogni dubbio e, nell’affermazione della verità, mette tutti gli attori inesorabilmente a tacere.

“Nel fare giornalismo, da noi, mai una falsità, ma sempre argomenti inzuppati di verità. Ieri come oggi e come sempre sarà fin quando avrò voglia di avere la penna tra le mani per raccontare cose vere. Allora, come mi potevo permettere di trasgredire questa regola, che è anche uno stile di vita, nell’articolo “20 luglio – Azzardo a Cinque Stelle”, pubblicato sul numero 81?”

“La lettera del Comune di Santeramo, pubblicata come “arredo fotografico” al presente articolo, afferma perfettamente il contrario e smentisce in modo clamoroso la signora De Vivo. A questo punto, per la tutela dell’Ente che rappresenta, è dovere del Sindaco Fabrizio Baldassarre redarguire pubblicamente chiunque si presenta con incarichi istituzionali che non ha. Forse è anche reato. Inoltre, tale risposta mi offre la gioia incontenibile che anche in questa circostanza ho dato lustro alla verità”.

“Alcune povere creature – che amorevolmente compatisco – come pitbull inferociti alla catena, hanno commentato con spirito malvagio e prevenuto quel post. Spero che la risposta del Comune li aiuti a liberarsi dalle catene dell’invidia che tormenta la loro anima”.

“Se poi la signora De Vivo confonde, come penso, un probabile incarico politico conferitole dai Cinque Stelle per occuparsi del delicato problema del gioco d’azzardo – che a me non interessa – con un incarico istituzionale di responsabilità che è tutt’altra cosa, non posso fare altro di consigliarle un approfondimento sul diritto amministrativo e sul testo unico 267/2000”.

“Per pietà cristiana non conservo rancore verso nessuno. Davvero. Anzi, il caffè è offerto. Ma per l’affermazione della verità, mai tirarsi indietro. Così mi è stato insegnato. Infine, un grazie cordiale a tanti cari amici che, esterrefatti dal quel post, mi sono stati accanto con roventi pressioni per far valere questa verità in altre sedi. Non serve. La “sentenza” è tutta intera in quella risposta. Più vera di quella, quale Giudice la emanerebbe?”

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.