22/11/2017 19:22
IL SINDACO HA DIMISSIONATO IL SECONDO VICE SINDACO

IL SINDACO HA DIMISSIONATO IL SECONDO VICE SINDACO

Nella giornata di ieri, il dispiaciuto ed immeritato allontanamento della Dott.ssa Vita Dimartino; al suo posto, come assessore comunale, l’Avv. Tina Cacciapaglia. Si attende ora la nomina del nuovo Vice Sindaco.

 

Con l’Amministrazione D’Ambrosio porta male la carica di Vice Sindaco. Dopo Vincenzo Casone, è arrivato nella giornata di ieri il dispiaciuto e immeritato allontanamento della Dott.ssa Tina Dimartino, alla quale non possiamo fare altro che starle vicino con il nostro affettuoso pensiero. Al suo posto, ma solo con la carica di Assessore comunale, un’altra Tina. Il suo cognome è Cacciapaglia, esercita la professione di avvocato e la sua designazione è stata indicata dall’Unione di Centro. Al neo Assessore, i nostri sinceri auguri di buon lavoro. Le sono state affidate le deleghe delle Attività Produttive, Contenzioso e Bilancio prima esercitate dall’Assessore Gianni Sportelli. Con l’occasione, il Sindaco D’Ambrosio ha istituito una nuova delega: quella di Matera 2019 che, insieme a Cultura, Pubblica Istruzione e Sport, ha affidato all’Assessore Sportelli. Con questa nomina, almeno sulla carta, la lunga e malaticcia verifica politica sembrerebbe chiusa. La conferma la si avrà a breve o, al massimo, nella prossima seduta consiliare in sede di constatazione delle presenze di quelli che abbiamo definito i consiglieri “disertori”. Ora ci attendiamo di leggere le motivazioni per le quali il Sindaco ha dimissionato la dott.ssa Dimartino dopo che di lei ha scritto “In questo momento il mio pensiero riconoscente va all’uscente Tina Dimartino che con tanta buona volontà, professionalità, onestà e spirito di servizio mi ha affiancato in questi due anni e mezzo di Governo della nostra Città. Grazie Tina per il tuo prezioso lavoro”. Ovviamente, si tratta di un ringraziamento senza radici per la semplice considerazione che un Amministratore con le caratteristiche umane e professionali come quelle della Dimartino non può essere licenziata per incollare i cocci di una maggioranza che politicamente non esiste da molto tempo. Piuttosto, in una situazione del genere, sarebbe stato onesto l’annuncio delle dimissioni del Sindaco per mettere veramente alla prova le formazioni politiche amiche da quelle ipocrite, brave soltanto a borbottare dal lato “b”. Ora si attende la nomina del Vice Sindaco. Il Sindaco non lo ha ancora nominato forse in attesa di conoscere la reazione del gruppo misto che conta tre consiglieri comunali ed un solo assessore. Chiunque sarà, il prossimo Vice Sindaco tenga a memoria un vecchio adagio che recita “non c’è il due senza il tre”. Alla nostra cara amica Tina Dimartino, come incoraggiamento, le ricordiamo un altro antico proverbio: “chi di spada ferisce, prima o poi di spada perisce”.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*