22/11/2017 06:35
IL SINDACO D’AMBROSIO MENTE ANCORA: IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO

IL SINDACO D’AMBROSIO MENTE ANCORA: IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO

Il sindaco annuncia l’accordo con i commercianti di via Iacoviello ma questi smentiscono tutto. L’ennesima bugia raccontata questa volta anche alla giornalista della gazzetta.

Scorrendo le pagine della Gazzetta del Mezzogiorno di oggi giovedì 27 agosto apprendiamo con stupore che sarebbe stato trovato un accordo tra il Sindaco e i commercianti di via Jacoviello e piazza Di Vagno e via Gioia. Rimaniamo basiti, senza parole di fronte alle voci infondate messe in circolo ad arte, carpendo la buona fede della giornalista, che affermano il falso, ciò che non è accaduto.

L’incontro citato si è concluso con un assoluto nulla di fatto e il parere di un unico commerciante, abilmente blandito in un colloquio informale non può essere considerato la volontà di un intero movimento (in crescita). Sfidiamo il Sindaco e l’Amministrazione tutta a esibire un documento qualsiasi che attesti l’avvenuta intesa.

Sfidiamo il Sindaco e l’Amministrazione tutta in pubblica assemblea stenografata e verbalizzata (o davanti alle telecamere) a sostenere questa COLOSSALE BALLA !!

Con forza ribadiamo, confermiamo quanto protocollato il 04 Agosto 2015:

NO alla chiusura al traffico in orario serale,

NO all’inversione del senso di marcia,

Ripristino del servizio pubblico dei bus su Via Jacoviello e Via Stazione (Piazza Tienanammen).

Pubblichiamo subito copia integrale del documento in questione e entro la mattinata la nuova raccolta firme di adesione a questa nostra irremovibile decisione.

Coordinamento dei commercianti Via Jacoviello – Piazza DiVagno

verbale riunione

13 commenti

  1. Signor Giovanni pare che lei è abituato a sognare a occhi aperti. Come fa a paragonare Altamura a Santeramo? Non pensa che prima vanno create le condizioni per poter sviluppare l’area pedonale e poi va realizzata? Come fa lei a mettersi le mutande se prima ha già messo i pantaloni? Mi scusi… ma quando ci vuole ci vuole… L’area pedonale va programmata, progettata e poi realizzata nel centro storico. Cosa centra via Iacoviello col centro storico?

    • Ma la mia domanda e’: si sta chiudendo il traffico dalla mattina alla sera o solo alla sera? Perche’ sembrerebbe quasi che via Jacoviello sia stata perennemente bloccata!
      Si tratta di ore serali..non vedo perche’ ci debbano essere tanti problemi.

      Poi spostare tutto nel centro storico di Santeramo mi sembra alquanto impossibile. Per questo via Jiacoviello e Via Roma.
      Poi si potrebbe fare via Roma e basta, l’importante e’ che ci sia un’area pedonale.

      E Mirella….anche se a lei non piace, a me va di sognare…perche’ mi piacerebbe tanto vivere a Santeramo e non ad Altamura o Gioia e godermi la mia vita qui…e per quanto possa sembrarle assurdo…in passato eravamo il paesino tanto ambito dalle cittadine limitrofe…tutti volevano venire qui….non se lo dimentichi.

  2. Da che mondo e mondo, ogni paesino o citta’ ha la sua chiusura al traffico. non capisco perche’ tanto accanimento!!!! Io personalmente vorrei camminare indisturbato, senza dover stare a pensare alle macchine!
    Tutte le citta’ vengono rese piu’ vivibili se non c’e’ il traffico che ne impedisce la circolazione pedonale. Piuttosto, avrei spinto per spostare molte delle attivita’ commmerciali su via Jacoviello proseguendo per via Roma. Sarebbe tutto piu’ bello!!. Altamura, Gioia del Colle…. hanno tutte una parte di citta’ che e’ riservata al traffico pedonale con le attivita’ commerciali annesse.
    Questa e’ diventata una valvola di sfogo, e qualsiasi cosa faccia il sindaco e’ sbagliata. Bhe’, mi dispiace ma non e’ sulla base del partito politico a cui si appartiene che va data una valutazione alle azioni fatte. Io non sono tifoso del sindaco, ma nemmeno di altri partiti, ma che la sera si possa uscire passeggiando indisturbato fa di me un libero e felice cittadino, a prescindere da quale partito sia venuta fuori l’idea.
    Mi dispiace, apprezzo quello che voi commercianti state facendo, ma purtroppo alcune volte non e’ facile accontentare tutti!!

    • Vincenzo Mele

      Ogni paese ha la sua specificità che non necessariamente è replicabile dappertutto. Ad Altamura hanno fatto l’area pedonale e funziona discretamente perchè è una città stutturata per poterlo fare. A Gioia lo hanno fatto e l’80% delle attività presenti hanno chiuso. A Santeramo bisogna sfatare il mito che via Jacoviello sia centro storico. E’ l’unica via, allo stato attuale, di collegamento del flusso viario più intenso che attraversa la città: cioè collega via Gioia con via Altamura e il resto della città. Impedire il transito significa riversare su strade laterali non attrezzate un fiume di autoveicoli. Siamo ai primi giorni di attuazione e il caos è evidente; e quando la vita lavorativa riprenderà a pieno ritmo? Quando riapriranno le scuole? L’area pedonale a Santeramo non può essere che via Netti, piazza Garibaldi. Se si vuole ampliare l’area e rivitalizzare il VERO CENTRO STORICO perchè non si lavora alla riqualificazione dell’area di piazza Chiancone? Se vuole passeggiare sotto gli alberi perchè non chiede al sindaco e a tutta l’amministrazione di rivitalizzare e rendere vivibile la parte interna di piazza Divagno (villa comunale)? Perchè togliere un servizio pubblico essenziale come i bus pubblici per spostarli in zone periferiche e mal servite? Perchè queste operazioni vengono fatte mentre già stiamo subendo i disagi immani per i lavori di piazza Garibaldi e via F. Netti? Che fretta c’era mettere in opera questa follia? Passeggiare nel verde? C’è piazza Berlinguer, Piazza Don Nicola Laterza, Piazza mons. Nuzzi, chi ha voglia veramente di passeggiare le raggiunge facilmente. Una volta per tutte: via Jacoviello è un’arteria STRADALE fondamentale per connettere tutto il paese, passeggiare si può fare altrove.
      Spero di essere stato esauriente e che sia stato chiarito che la contestazione al primo cittadino è nel merito del suo operato e non alla persona o al suo partito di appartenenza.
      A risentirla, se vuole.

      • Caro Sig. Vincenzo, le attivita’ non chiudono per un cambio di senso di marcia o per un’area chiusa al traffico. Questo e’ un altro problema e di certo non riguarda solo il nostro comune, ma bensi’ la difficile realta’ Italiana.
        Esiste poi una preziosa infrastruttura chiamata CIRCONVALLAZIONE che aiuterebbe di gran lunga a risolvere il problema del traffico, e su questo che punterei maggiormente.
        Purtroppo la nostra e’ mal concepita e su queso le do ragione.
        Poi non capisco perche’ raggiungere le altre piazze e’ descritto con la parola FACILMENTE, e raggiungere le nuove fermate e’ un’INCUBO?
        Sono cresciuto sulla strada via Jacoviello e una delle cose piu’ estenuanti erano i rumorosi e , mi lasci passare il termine , SMOGGOSI bus.
        Quindi chi non vuole camminare deve porsi il problema, non chi ha voglia di passeggiare.

        • Vincenzo Mele

          Gent.mo, è un dato di fatto che dovunque sia stata imposta in maniera non condivisa l’area pedonale, le attività commerciali abbiano subito irrimediabili ripercussioni. Le indico la via di Gioia dove hanno chiuso l’80% delle attività presenti, si chiama via Celiberti (traversa di via Roma). Lì hanno imposto il cambio del senso di marcia in nome di una presunta salvaguardia della pedonalità dell’area. Ci vada e poi ci faccia sapere.
          Sono d’accordissimo che per risolvere il problema traffico la “strada” da seguire è il completamento dell’anello tra via Matera e via Altamura, ma ho sempre chiesto perchè invece di lavorare su quello c’è questo accanimento contro via Jacoviello?
          I rumorosi bus SMOGGOSI non sono spariti come d’incanto, sono stati trasferiti su strade meno adeguate e creando maggiori disagi all’utenza. E questo sarà evidenziato ancor più alla riapertura delle scuole, allora vedremo veramente se il nuovo assetto reggerà o creerà immani ingorghi come io prevedo.
          In ultimo la domanda delle domande: perchè questo folle progetto non è stato concordato e condiviso con operatori di zona e residenti come si fa in qualsiasi paese NORMALMENTE CIVILE ?
          Attendo inutilmente risposte già da troppo tempo.

          • Caro Sig. Vincenzo, concordo pienamente con lei sul fatto che il progetto non e’ stato condiviso con tutti. Ma purtoppo alcune volte le decisioni vanno prese e adottate, provate, e magari riportate allo stato iniziale se non dovessero funzionare.
            Rimango in ogni caso convinto del fatto che la soluzione a tutto e’ la circonvallazione. I soli bus autorizzati a circolare all’interno del paese dovrebbero essere quelli scolastici e quelli per il servizio al cittadino. I bus di linea dovrebbero stare fuori. La citta’ sarebbe piu’ vivibile, via Jacoviello potrebbe tranquillamente ritornare al regolare senso di marcia, e avere la chiusura serale per l’area pedonale.
            Sono per il ritorno al regolare senso di marcia per le attivita’ commerciali, ma sono per cambio del senso di marcia per i bus di linea.
            Spingiamo piu’ per la circonvallazione.

  3. X Mele
    Concordo in pieno con la vostra protesta, ma ritengo opportuno coinvolgere anche i residenti delle vie limitrofe, stressati dal traffico e dallo smog, e soprattutto sentire anche il parere del Dirigente e Insegnanti della scuola materna sita in via Repubblica, divenuta impraticabile e pericolosissima. Grazie.

    • Giustissimo, ma i residenti devono essere più presenti dare voce alle loro rimostranze, non possiamo prenderli mano noi. I dirigenti scolastici dovrebbero essere interpellati da chi si occupa di informazione, noi siamo solo commercianti, non è il nostro lavoro, nè tantomeno potrebbero dare risposte ufficiali prprio a noi. A che titolo ci presentiamo?

  4. Anche la Gazzetta del Mezz. riporta che la Sala Consigliare è stata occupata dai commercianti, alcuni residenti di via jacoviello e alcuni commercianti di corso Roma. Ancora una volta le MENZOGNE DEL SINDACO, che aveva denunciato la presenza di commercianti di corso Tripoli in seguito a false affermazioni, SONO STATE SMASCHERATE UFFICIALMENTE.
    QUESTO SIGNORE QUANTO TEMPO VORRA’ ANCORA GOVERNARE ANDANDO AVANTI CON DICHIARAZIONI MENDACEE???

  5. Il sindaco sarà pure bugiardo ma forse tra voi commercianti non siete tutti d’accordo. Altrimenti l’ordinanza dei bus e del senso inverso non si sarebbe ami potuta realizzare. Tra voi ci sono persone coinvolte che non possono voltare le spalle al sindaco, perchè hanno ottenuto agevolazioni e ne otterranno delle altre. Poi ci sono i parenti dei parenti e gli amici degli amici. E allora di cosa parliamo? Buonanotte Santeramo!

    • Cara Mariella questi sono i metodi subdoli del uomo religioso divenuto il despota e il Rasputin di questa povera Santeramo. Circuire, abbindolare e aiutare gli amici della sua Confraternita, per raggiungere i suoi subdoli scopi, strafregandosene del benessere e delle necessità reali dei cittadini.

    • Gentile Mariella,
      a breve saranno pubblicate le firme dei commercianti contrari al progetto del sindaco. La percentuale di adesione è superiore al 95%. Basta questa percentuale per affermare che siamo uniti?
      L’ordinanza non è stata bloccata perchè noi non abbiamo gli strumenti legali per farlo, ma stiamo lavorando perchè ciò avvenga. Informarsi prima di lanciare accuse gratuite e spargere zizzania. Tutte le informazioni aggiornate le puoi trovare sulla pagina facebook: Via jacoviello

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*