23/09/2018 14:11
IL PREFETTO TORNERA’ A OCCUPARSI DI SANTERAMO

IL PREFETTO TORNERA’ A OCCUPARSI DI SANTERAMO

VIA IACOVIELLO : Santeramo in MoVimento scrive al Prefetto di Bari. 

 

Il Prefetto di Bari Dott.ssa Carmela Pagano

L’Associazione Santeramo in MoVimento, in data 25 agosto, ha scritto al Prefetto di Bari affinché venga verificata la regolarità dell’ordinanza (n.36/15) emanata dal Comando di Polizia Locale e avente a oggetto l’inversione del senso unico di marcia in via Iacoviello. Tale volontà è inconfutabilmente dell’Amministrazione Comunale (Sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza), quindi, di chiaro indirizzo politico e non tecnico. Inoltre, prendendo atto che le motivazioni fornite dal Sindaco a supporto di tale decisione sono di carattere Ambientale, cosi come si legge nell’Ordinanza della Polizia Municipale e come più volte ribadito a mezzo stampa dallo stesso primo cittadino, ci chiediamo, e ne chiediamo conto al Prefetto di Bari, perché tale decisione politica non è supportata da nessuna delibera da parte l’Amministrazione D’Ambrosio. A quanto pare, nessuno ha voluto assumersi la responsabilità politica di tale atto, e, il Sindaco, ha semplicemente ordinato per vie le brevi (una telefonata o, nel migliore dei casi, una mail) il cambio del senso di marcia di Via Iacoviello. Così facendo ha scaricato la responsabilità al Comandante di Polizia Locale, che a sua volta, per puro caso e che caso, non era presente il giorno dell’ordinanza e, pertanto, la stessa non porta la sua firma.

E’ pur vero che in Italia le leggi, cosi come si sul dire, sono fatte per esser aggirate, ma, oltre a metterci la faccia chi se ne assume la piena responsabilità?

“Per la serie… Io non ho deliberato, e io non c’ero. E tu? Chi io? Si tu! Ma io ho solo eseguito!”

Sarà il Prefetto a far assumere al Sindaco D’Ambrosio, ai suoi assessori e consiglieri di maggioranza le proprie responsabilità?

“Santeramo in MoVimento”

M5S – Santeramo

10 commenti

  1. Come scrive la redazione ” E’ pur vero che in Italia le leggi….sono fatte per essere AGGIRATE “, ma è anche vero che i cittadini santeramani sono stufi di essere RAGGIRATI dalle MENZOGNE di un sindaco che FA TUTTO QUELLO CHE GLI FA COMODO trattando i cittadini come SUOI SUDDITI.
    DIMISSIONI…SUBITOOOOO!!!

    • Caro Pietro, parecchi dei “cittadini stufi di essere raggirati dalle menzogne del sindaco” sono gli stessi che qualche anno fa lo hanno votato………..
      Meditate gente, meditate…..

      • Caro Michele, ti voglio ricordare che codesto sindaco ha vinto le elezioni con appena 7.200 voti (settemiladuecento) su una base di cittadini votanti di oltre 18.000 (diciottomila). Inoltre ti voglio ancora ricordare, che questo signore della chiesa, ha vinto anche perpetrando l’INCIUCIO più VERGOGNOSO che Santeramo ricordi.
        Inoltre ti voglio far presente che anche chi lo ha votato, non ha stipulato un patto di FEDELTA’ A VITA, sempre con codesto signore, ma se il Buongiorno si è trasformato in NOTTE FONDA, i cittadini che lo hanno votato hanno TUTTO IL DIRITTO di manifestare il loro DISSENSO. Questa è DEMOCRAZIA. Ma esiste ancora la Democrazia a Santeramo?!!!

        • Se a Santeramo esistesse la democrazia forse non si sarebbe invertito il senso di marcia in via Jaciviello, forse non si sarebbero spesi soldi per costruire un rifugio per “barboni” o per una rigenerazione urbana tutto dire ma si sarebbe investito in qualcosa di più utile, forse non si terrebbe aperto un parco giochi quando i bambini dormono, ecc. ecc…… Indovinate chi sta cancellando la democrazia da Santeramo….
          E comunque i cittadini che lo hanno votato, prima di manifestare il loro dissenso, farebbero bene a fare un profondo mea culpa!

  2. Nella storia politica di Santeramo, a memoria d’uomo, non si ricordano mai tante lettere di protesta inviate al Prefetto e non sappiamo se altre saranno inviate o già pervenute. Un motivo ci sarà, non credo che i cittadini siano tutti impazziti dal caldo. Ormai l’unica cosa certa è che questo sindaco deve togliere il disturbo e anche al più presto.

  3. Voglio ricordare che entro il 15 settembre il Sindaco e il suo Presidente del Consiglio DEVONO convocare il Consiglio Com. monotematico sul cambio di Senso Unico Via jacoviello.
    Ad oggi ancora la data non è pervenuta, probabilmente il pretucolo starà ancora addestrando bene le sue FEDELI BESTIOLE( da Skupidoo al Cricetino) su come rispondere. Infatti queste povere bestiole, non hanno il dono della parola, ma saltuarimente gli viene concessa dal loro Messia!!

  4. Porta tutti in tribunale,ad iniziare dal sindaco….

  5. Effettivamente, come giustamente scrive il m5s di santeramo, per quale motivo nessuno ha firmato nulla per questa assurda decisione? Alla fine se un commerciante che perde gran parte dell’incasso mensile, volesse fare causa, a chi porta in tribunale ?

  6. SKETTINO…”DOCET”…!!!

  7. Giovanni Porfido

    Chissà cosa vorrà nascondere il nostri rais.

Rispondi a Gabriella Cancella un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.