23/11/2017 17:48
IL MENSILE “IL COLLE” AL TG3

IL MENSILE “IL COLLE” AL TG3

Un progetto ambizioso e coraggioso quello del mensile “made in Santeramo” che ha deciso di valicare i confini alla ricerca di nuovi risultati. 

La presenza del nostro mensile in una nuova edizione tutta materana ha incuriosito anche i colleghi giornalisti del TG3, che ringraziamo per l’assist offerto al vice direttore Pasquale Doria e al consulente di comunicazione Roberto Montanari, pilastri portanti del progetto.

E’ vero, dal servizio del collega Dino Abbattista del TG3 emerge un dato di fatto: oggi si legge poco. Io direi che ci si informa poco forse perchè la musica che ci costringono ad ascoltare è sempre la stessa, o forse per la pigrizia diffusa di cui gli italiani sembrano essersi ammalati. Matera, dai numeri in nostro possesso, credo abbia colto l’importanza di questa nuova finestra sull’informazione locale. Noi siamo felici di questo, siamo felici per l’accoglienza che i materani hanno riservato al mensile “Il Colle”. A soli 3 giorni dalla pubblicazione le edicole hanno registrato il “tutto esaurito”. Un grazie particolare va a coloro che hanno reso possibile questo straordinario risultato, sia per la natura degli argomenti trattati che per lo spessore culturale con cui l’hanno fatto.

Internet, con le sue potenzialità tecnologiche, è diventato un mezzo di diffusione velocissimo, le informazioni viaggiano alla velocità della luce da un continente all’altro, ahimè a volte ci imbattiamo in una informazione blanda. L’improvvisazione, la fretta nella redazione di una notizia a opera di chi del giornalismo ne fa solo una fugace simpatia più che un’aspirazione sono da ritenersi perdenti e scarsamente produttive in capo alla completezza e attendibilità nella narrazione di fatti o eventi.
La facilità di accesso alla rete spesso annovera tra gli artefici dell’informazione i cosiddetti “te lo dico io” le cui peculiarità comunicative si fermano a un passo dal mero protagonismo. Va inoltre considerata la limitazione di uno strumento, quale è internet, che sebbene a portata di click, oggi non è ancora tanto capillare quanto si è portati a pensare. Gran parte degli over 60 non ha un buon rapporto con la rete.

Queste considerazioni ci hanno spinto a scommettere su un progetto editoriale generoso per contenuti e qualità grafica. Un progetto che si lascia sfogliare con la semplicità di qualcosa che va toccato con mano e conservato negli archivi librari. La storia sarà la sua testimone.

 

2 commenti

  1. nunzio lionetti

    Buon lavoro … una bella impresa!

  2. Fabrizio Labarile

    LEGGERE CHE DELLE PERSONE DEDICHE ALL’INFORMAZIONE SCRITTA, ANCORA DI PIU’ PERCHE’ SONO DI SANTERAMO (SCUSATE MA ANCH’IO SONO ,ECCEZIONALMENTE ,UN PO’ CAMPANALISTICO) FA ENORMEMENTE PIACERE. L’UOMO DOVREBBE SERVIRSI DELLA TECNOLOGIA E NON ESSERNE SCHIAVO, COME PURTROPPO OGGI AVVIENE. UN GRANDE BOCCA AL LUPO PER LA COLLABORAZIONE CON TG3 A TUTTO IL VS.STAFF.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*